Alef93 di Alef93
Genius 9694 punti

Allevamento

L'allevamento è una forma di utilizzo degli animali per esigenze umane. Le tappe principali dell'allevamento coincidino spesso con quelle dell'agrcoltura. I primi tentativi di addomesticare gi animali risalgono alla fine dl Paleolitico, quando in Asia e in Europa fu addomesticato il cane che serviva principalemnte di aiuto nella caccia. Nel Neolitico, contemporaneamente al formarsi delle prime comunità stabili di agricoltori, si è cominciato ad addomesticare e allevare bovini, ovini, suini ed equini, sia per il lavoro nei campi, sia come fonte di cibo e di vesti. L'uomo primitivo e le civiltà più antiche hanno allevato animali non solo perchè spinti da questo bisogno primari, ma anche per motivi legati alla religione e ai culti magici. Così, per esempio, il gatto, vari tipi di volatili e serpenti sono stati abituati a vivere vicino agli uomini. Altri animali, invece, hanno accompagnato l'uomo nelle sue imprese di caccia, aiutandolo a individuare e a catturare le prede. In origine, i tentativi di addomesticare alcune specie animali erano del tutto occasionali; in seguito, l'uomo ha cominciato a custodire gli animali in appositi recinti e a curarne la riproduzione. Si è così sviluppata una riproduzione selettiva che ha portato alla creazione di razze migliori, ma ha determinato anche l'estinzione delle specie selvatiche originarie. La riproduzione selettiva, inoltre, ha contribuito a distinguere due tipi di bestiame: uno, "da reddito", che fornisce prodotti commercibili, come carne, latte e lana; l'altro, "da lavoro", utile all'uomo soprattutto come forzatraino dell'aratro o per i trasporti. Mentre il primo tipo trova ancora oggi largo impiego , il bestiamo "da lavoro" è stato sostituito dalle macchine. Il bestiame, è però utilizzato anche come produttore di letame, fertilizzante naturale che, fino al XIX secolo, fu l'unico conosciuto.

Registrati via email