Riego di Riego
VIP 1004 punti

ZWINGLI

Huldrych Zwingli era nato in Svizzera nel 1484, un anno dopo Lutero, da una famiglia contadina. La decisione di entrare nell’ordine ecclesiastico gli consentì di formarsi una vasta cultura: imparò il greco e l’ebraico e studiò non solo la Bibbia, ma anche gli antichi filosofi come Platone, Aristotele e Seneca. Zwingli che fu sacerdote presso la cattedrale di Zurigo, aveva un temperamento sensuale che non riusciva a disciplinare sotto la legge ecclesiastica. Dopo i 35 anni cominciò a leggere i primi scritti di Lutero, di cui Zwingli colse soprattutto l’opposizione alla Chiesa cattolica. Intenzionato a sposarsi con una donna di cui si era innamorato, chiese al suo vescovo di consentire il matrimonio ai preti. La risposta negativa del vescovo ebbe come replica da parte di Zwingli il suo passaggio a fianco di Lutero che sosteneva la possibilità per i sacerdoti di sposarsi. Incominciò dunque per Zwingli l’attività di predicatore luterano in Svizzera. Zwingli divenne convinto sostenitore di alcune tesi fondamentali di Lutero come: a) la Bibbia come sola fonte di autorità; b) Il papa, i concili, i sinodi non hanno un’autorità che vada oltre quella della Bibbia; c) La salvezza avviene solo se il fedele ha fede mentre le opere buone non contano; d) L’uomo è predestinato. Zwingli morì nella battaglia di Kappel nell’ottobre 1531 durante la guerra civile che coinvolse i cantoni svizzeri cattolici e quelli protestanti e che ebbe nella battaglia di Kappel l’evento decisivo. La schiacciante vittoria cattolica a Kappel e la morte di Zwingli fermarono la diffusione della riforma protestante in Svizzera. Dalla Germania Lutero, in contrasto con Zwingli perché quest’ultimo non considerava sacramenti il battesimo e l’eucarestia, non si prodigò per aiutare i protestanti svizzeri.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email