Genius 13136 punti


Teorie sociali

Gli illuministi pensavano che seguendo la ragione gli uomini avrebbero potuto costruire una società di perfetta giustizia e perfetto ordine in cui la vita umana avrebbe potuto essere migliore. Tra gli illuministi vi era una grande fiducia nel progresso dell’umanità e essi pensavano che il loro fosse il secolo dei lumi, destinato a segnare un miglioramento decisivo nella condizione umana. Essi criticavano il ricorso alla violenza e il comportamento alle pratiche contrarie alla dignità umana. Quindi molti illuministi condannarono la tortura che veniva usata negli interrogatori delle persone sospettate di qualche reato. Un altro italiano, Cesare Beccaria, criticò la pena di morte nella sua opera Dei Delitti e delle pene (1764), che contribuì l’abolizione della pena capitale in Austria e in Toscana.
Essi sostennero la necessità di una fratellanza tra gli uomini al di sopra delle differenze di religione, razza e modi di vivere. Perciò condannarono la guerra e la tratta degli schiavi e dimostrarono spesso grande interesse per le civiltà diverse da quella europea.
Teorie politiche
Gli illuministi si dedicarono anche allo studio delle diverse forme di governo e delle leggi. Alcuni illuministi, come Montesquieu, sostennero la necessità di una separazione dei tre poteri: quello di governare e amministrare lo Stato (potere esecutivo), quello di legiferare (potere legislativo), quello di giudicare (giudiziario), finché una sola persona ( o uno stesso gruppo di persone) avesse avuto questi tre poteri non sarebbe stato possibile nessun controllo sulle sue azioni e l’organizzazione dello Stato non sarebbe a vantaggio di tutti i cittadini.
Gli illuministi diffusero la libertà di stampa, ovvero la possibilità di pubblicare le proprie idee e di farle così conoscere a un pubblico più vasto, anche in Paesi lontani; spesso però esisteva una rigida censura cioè un controllo su quanto veniva stampato e molte opere erano stampate e circolavano di nascosto.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email