Genius 17364 punti

Tsylorismo: da dove nasce?

L’ingegnere statunitense Frederick Winslow Taylor sottopose a studio sistematico l’eliminazione di ogni forma di spreco nell’atto produttivo, pervenendo a elaborare una teoria dell’organizzazione scientifica del lavoro (il cosiddetto “taylorismo”) che applicata negli USA, conquistò anche l’organizzazione industriale in Europa. L’operaio venne studiato da Taylor come una macchina; i suoi fatti furono scomposti in relazione alle esigenze delle macchine e ricomposti in una serie di comportamenti, i quali dovevano favorire le esigenze della produzione di massa.
Le teorie di Taylor trovarono applicazione nel lavoro a catena.
Egli sostenne che bisognava legare la produttività dell’operaio agli aumenti del salario, e combattere l’organizzazione sindacale, considerata un elemento negativo nei rapporti tra operai e dirigenti industriali.

Registrati via email