La seconda fase della Rivoluzione francese - I tratti di svolta principali

1) Austria e Prussia si alleano contro la Francia (formando la prima coalizione europea antifrancese).
2) L’assemblea costituente vota la dichiarazione della guerra rivolta all’Austria.
3) Aumenta la crisi economica a seguito della prima sconfitta della Francia rivoluzionaria.
4) La Fayette passa dalla parte della nobiltà controrivoluzionaria e conservatrice (infatti l'obiettivo è restaurare lo stato precedente : borghesia alta, nobiltà, alto clero e potenze europee).
5) La vittoria ottenuta dalla Francia a Vanly.

L’assemblea nazionale costituente viene sostituita da un nuovo governo provvisorio.
Questo governo prende l'appellativo di Convenzione (ciò avviene nel settembre del 1792) che proclama la Repubblica ed inaugura la costituzione repubblicana.
[La convenzione è costituita da Giacobini, Montagnardi, Girondini (più moderati].

Conclusioni critiche
La proclamazione della monarchia costituzionale porta a:
- Vittoria della rivoluzione moderata, ossia della borghesia più benestante che vede nel popolo un pericolo, non più un alleato politico.
Come fece la nobiltà, anche la borghesia alta non vuole dare al popolo gli stessi diritti politici -> grave frattura; sempre più rivoluzionari moderati abbandonano la causa.

Registrati via email