Lo scontro tra la monarchia francese e quella inglese

Nel 1154 la corona inglese passò a Enrico II Plantageneto.Il sovrano rafforzò l'autorità regia e tentò di controllare anche la Chiesa inglese.
Il re inglese era il sovrano più potente d'Europa perché controllava, oltre alla corona inglese, circa metà del territorio francese.
La situazione era esplosiva perché il re francese Filippo II Augusto intendeva limitare le pretese dei grandi feudatari,
tra cui rientrava anche il re d'Inghilterra.
La resa dei conti tra la Francia di Filippo II Augusto e i Plantageneti si realizzò nel 1214, nella battaglia di Bouvines.
Il contrasto tra Francia e Inghilterra si collegò allo scontro tra Innocenzo III e l'imperatore Ottone di Brunswick.

La vittoria vittoria andò al sovrano francese che acquisì un territorio vastissimo.Poté quindi riorganizzare l'amministrazione
dello Stato.
In Inghilterra la sconfitta indebolì moltissimo la monarchia e Giovanni Senzaterra fu costretto a sottoscrivere, nel 1215,
la Magna Charta Libertatum.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email