molotov di molotov
Erectus 670 punti

La crisi del sistema dell'Ancien Règime

La decadenza dell'Ancien Règime inziò dopo la fine della guerra d'indipendenza americana.Come funzionava?
L'Ancien Règime si basava sull'assolutismo del re e sui privileggi dell'aristocrazia e del clero.La società era difisa sostanzialmente in tre classi:
1. Aristocratica
2. Clero
3. Terza Classe
L'aristocrazia e il clero erano le classi inferiori per numero, ma possedevano privileggi fiscali giuridici etc..
Il terzo stato era il piu numeroso e comprendeva (in modo molto generico) la borghesia e il popolo (che comprendeva agricoltori, operai...).

Le tasse
Le tasse ricadevano sul erzo stato e sopratutto sulle classi meno abbienti, overo sui contadini: essi, infatti, erano soppressi dalle tasse, la decima era una tassa dovuta al clero e comprendeva la decima parte dell raccolto sopratutto per i cereali, (era meno "pesante " per quanto riguardava le altre colture).

La tassa piu pesante era quella imposta dal proprietario del terreno, il feudatario, che comportava il dimezzamento del raccolto.
Il sistema feudale era ancora in uso nella gran parte regioni francesi, né erano escluse in parte le regioni come il delfinato, cioè zone montagnose, queste erano lasciate alle iniziative personali dei contadini .
La stragrande maggioranza degli agricoltori coltivavano mezzadri, mentre era pochi i contadini che potevano permettersi l'aquisto di piccoli poderi i quali venivano sempre coltivati da loro.
Tra i piccoli proprietari terrieri del terzo stato iniziava a distinguersi la piccola borghesia agricola formata soprattutto da viticoltori che assumevano sempre piu un aspetto "urbano" visto che non producevano più il loro vivere ma un prodotto di scambio.
La piccola borghesia urbana era divisa in due classi gli artigiani-commercianti che vendevano su ordinazione e i mercanti-artigiani che producevano e successivamente rivendevano.
I primi dipendenti dei piccoli borghesi veniva ospitati dai proprietari (visto che erano pochissimi) e la conduzzione dell'azienda assumeva un aspetto familiare.
Lentamente con l'aumento dei dipendenti gli operai dovevano ricorrere ad altre sistemazioni mentre l'artigiano da piccolo borghese passava a un livello di medio borghese.
L'alta borghesia comprendevano i grandi indrustiali e i proprietari di miniere.
Il loro programma politico variava: i piccoli borghesi ammiravano ancora l'aristocrazia e intendevano entrare a farne parte, mentre l'alta borghesia aveva superato questa forma di pensiero quanttrocentesca e puntavano alla sotituzione completa della classe politica, puntavano aprenderne il posto.
un'altra "forma" di borghesia esiteva ed era molto vicina all'aristocrazia tanto da finire sul patibolo nel 1789; La borghesia Finanziaria.
Era la sostenitrice dell'aristocrazia e questa per ricambiare ne favoriva la vincita degli appalti generali.
L'aristocrazia nel corso del 1780 aveva iniziato a distinguersi dalla monarchia che grazie all'aiuto dei primi ministri Calonne e Brienne si era rivolta verso il dispotismo.
Il clero aveva assunto un ruolo parassitario durante gli avenimenti del 1780 come fu l'aristocrazia prima del 1788 .
Come funzionava la macchina amministrativa?
L'amministratore principale era il re che possedeve tutti e tre i ruoli statali legislativo, esegutivo e giudizziario.
Attorno al re erano presenti quattro segretari di stato, dell'economia, della guera, ecc...
Il piu importante era il segretario dell'economia .
Esisteva un Parlamento Primitivo che aveva un compito "originario" di consiglio alla monarchia e di registrare le leggi e i decreti,rendendoli ufficiali, ma negli ultimi anni il parlamento si impadroni della facolta di discutere e non registrare i decreti.
Il parlamente era fondamentalmente composto da aristocratici, capiamo perciò perchè il dispotismo di Calonne e Brienne non riusciì a passare.
L'organo giuridico era diventato nel corso degli anni una carica venale e si "poteva aquistare".
Questo particolare è fondamentale perchè durante le riforme democratiche della borghesia dopo il 1789 questa carica veniva consideratta proprietà privata e siccome i principi di libertà economica la sancivano non è stato possibile sostituirla.

La Francia del Tempo

La Francia nel 1789 non era ancora unita sul piano di uguaglianza civile di Territorio in territorio.
Le ultime aquisizioni come il delfinato e la Bretagna avevano molti privileggi in piu di altre regioni di Francia.
La regione più Sottosvippata relativamente all'equaglianza politica era la Franca Contea mentre la più evolutata era la regione di Tolosa.
Si ricordi che al tempo le regioni più sviluppate economicamente e industrialmente erano le Regioni meridionali di Francia.
I privileggi ottenuti da alcune regioni non sono stati favoriti da parte dei governanti, ma riscattati in cambio della loro sottomissione al regno.
Non esisteva un'unità riguardo le unità di misura infatti il metro fu adottato dopo la rivoluzione ,questa fu un decreto della borghesia che intendeva potersi ampiare in modo uniforme sul territorio nazionale.
Al tempo un accordo con l'Inghilterra aveva sancito il libero commercio tra le due nazioni.
L'Inghilterra molto più sviluppata econimcamente e industrialmente distrusse la già disastrata industri francese.

Registrati via email