Ominide 370 punti

Rinascimento

Il termine Rinascimento significa "rinascita" ed infatti si tratta della rinascita di un'arte gotica medievale. Abbraccia due periodi:


    - tutto il 400 (Primo Rinascimento)
    - tutto il 500 (Secondo Rinascimento).

In questo periodo viene ripresa l’arte medievale e i valori classici, subentra l’amore per lo studio delle opere classiche e vengono ripresi i modelli greco-romani. Questo amore ritorna soprattutto perché in questo periodo vengono fatti numerosi scavi archeologici e furono così rinvenute numerose opere d’arte classiche di stile composito( corinzio + ionico). Durante il rinascimento vengono usati tutti gli ordini architettonici ma quelli più usati erano sicuramente lo stile composito e quello corinzio perché si prestavano maggiormente a decorazioni. Questo periodo è molto importante sia per le tecniche sia per i materiali usati. Per quanto riguarda le tecniche si ha l’invenzione della prospettiva da parte di Filippo Brunelleschi, l’invenzione della stampa che permise una maggiore divulgazione delle opere, il mecenatismo e lo studio proporzionale. Un altro aspetto caratterizzante di questo periodo fu la scissione tra progettista ed esecutore dell’opera. Al progettista spetta il compito di ideare l’opera sulla carta mentre all’esecutore spetta il compito di portare avanti il lavoro in base al disegno, di scegliere i materiali ed essere padrone delle tecniche costruttive. Il rinascimento parte dalla città culla della cultura, Firenze, con tre grandi maestri: Brunelleschi che opera il rinnovamento nel campo architettonico, Masaccio che opera il rinnovamento nel campo della pittura e Donatello che invece opera tale rinnovamento nella scultura. A questi vi si aggiunge un quarto, Leon Battista Alberti. Egli riprende l’architettura del Brunelleschi ma mentre questo teorizza le regole costruttive, Alberti le porta in pratica scrivendo tre trattati:uno per la pittura, uno per l’architettura e uno per la scultura. Per quanto riguarda invece i materiali nel rinascimento vi è l’utilizzo della pietra a vista senza l’utilizzo dell’intonaco esterno che permetteva di avere una maggiore sopraelevazione delle strutture; si ha poi l’utilizzo degli stucchi colorati sistemati prospetticamente in modo da dare l’illusione della dilatazione dello spazio. Infine sempre per quanto i materiali vi è l’utilizzo dei marmi sistemati però come elementi portanti. Il rinascimento è anche importante per lo sviluppo orizzontalistico e la costruzione statica.

Registrati via email