Genius 7012 punti

Le guerre d’Italia

Tra il 1494 e il 1559 la penisola italiana fu teatro delle “ guerre d’Italia” che videro contrapposti, con alterne fortune, gli eserciti francese e spagnolo, che si contendevano il controllo del Regno di Napoli e di Milano. Iniziate nel 1494 con la discesa in Italia di Carlo VIII di Francia, che ebbe come conseguenza l’abbattimento a Firenze dei medici e la restaurazione repubblicana con l’emergere della figura di Savonarola, le guerre d’Italia proseguirono con la conquista francese del milanese, grazie anche all’appoggio del Papa, nel 1500 e l’intervento della Spagna, interessata al controllo del regno di Napoli, che finì per annettersì nel 1503. Fu dunque la volta di Venezia ad essere attaccata da una coalizione ispano-franco-papale, ma la sua vittoria ad Agnadello (1509) mostrò una repubblica forte, che godeva del consenso dei suoi sudditi. Tuttavia, la decadenza politica delle città-Stato, incapaci di fronteggiare efficacemente gli emergenti stati nazionali, era ormai segnata, sia in Italia sia nel resto dell’Europa.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email