Ominide 262 punti

Rivoluzione francese: epilogo e conseguenze

Dopo la PRESA DELLA BASTIGLIA abbiamo la comune popolare.

1789-1792: riforme monarchico - costituzionali
In questo periodo abbiamo un contrastotra:
a) Chiesa che ha una visione cattolica e sostiene di avere la verità;
b) illuministi.
In questo periodo collochiamo anche la costituzione civile del clero. I Sacerdoti ubbidiscono ora al polo centrale del clero: Roma.Tuttavia abbiamo uno scisma:
- 52% dei sacerdoti favorevoli allo stato (chiesa clandestina);
- 48% dei sacerdoti favorevoli a Roma.
Per questo motivo vengono confiscati i beni religiosi.
Nel 1791 il re Fugge da Parigi vestito da cameriere ma viene scoperto alla frontiera.V iene proclamata una monarchia costituzionale per censo. Manca ancora il suffragio universale. L’anima della rivoluzione è la borghesia e il potere esecutivo è affidato al re, sulla falsa riga del modello inglese.

In questo periodo figurano due importanti personaggi: Robespierre (freddo e calcolatore) e Danton (sanguigno e concreto).
Abbiamo però all’interno di questo periodo varie tensioni interne in Francia.
Il 20 aprile 1792 la Francia dichiara guerra all'Austria e alla Prussia con due scopi:
a) risolvere le lotte interne trovando un nemico comune;
b) lì si erano rifugiati alcuni nobili che fuggivano.
Viene composta la marsigliese, intanto gli austriaci vincono e vanno verso la Francia. Si tratta di una guerra combattuta in frontiera.
Robespierre e Danton guidano il 10 agosto 1792 il popolo che insorge in piazza e combatte contro il governo rivoluzionario. Nasce l’idea che i nobili (ufficiali dell’esercito) vogliano perdere apposta per riavere l’ancient regime. Viene allora inaugurata una comune insurrezionale e il re viene spodestato e arrestato.
Si arriva al suffragio universale.
Nascita dei tribunali rivoluzionari. L’esercito prussiano viene bloccato a Valmy da quello rivoluzionari e il re fa il doppio gioco. Il 21 gennaio 1793 il re di Francia viene decapitato.
Inizia quindi una guerra europea contro la Francia. Gli eserciti di Savoia, Spagna e Austria - Prussia vanno tutti verso la Francia.
In Vandea si ha una rivolta dei contadini favorevoli all’ancien regime.
Nasce il comitato di salute pubblica composto da 9 membri e guidato da Robespierre. La Francia è in un momento di carestia, ovvero crisi, ragion per cui lo stato aumenta gli interessi. Gli interessi crescono e i titoli di stato perdono valore.

Registrati via email