Genius 5605 punti

La Dinastia degli Asburgo

Nel corso del Quattrocento gli Asburgo, sfruttando il titolo imperiale, si impossessarono di un vasto numero di territori che comprendevano gran parte dell’Europa centrale. Durante il Quattrocento gli Asburgo avevano condotto una serie di politiche matrimoniali che si rivelarono di grande importanza all’inizio del secolo successivo. L’imperatore Massimiliano I d’Asburgo aveva sposato Maria di Borgogna, figlia di Carlo il Temerario e ultima duchessa di Borgogna. Questo matrimonio portò all’acquisizione da parte dell’impero della Franca Contea, un territorio tra Francia e Germania, e dei Paesi Bassi. Massimiliano I e Maria ebbero un figlio, Filippo, che venne fatto abilmente sposare con Giovanna, figlia di Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia. Filippo ebbe due figli, Ferdinando e Carlo, ma morì prima di salire al trono. Giovanna impazzì e venne rinchiusa in convento. All’inizio del Cinquecento morì Ferdinando d’Aragona e si dovette scegliere quale sarebbe stato il futuro re di Spagna. Tenendo conto del fatto che i sovrani Ferdinando e Isabella ebbero solo figlie femmine, allora il re andava scelto tra i due nipoti Ferdinando e Carlo, poiché la corona doveva essere ereditata per via maschile. In teoria il trono avrebbe dovuto essere occupato da Ferdinando siccome era il primogenito, ma c’era un problema. Da sempre, anche dopo la formazione del regno di Spagna, tra Castiglia e Aragona c’erano state delle rivalità. Ferdinando era cresciuto ed era sempre vissuto in Aragona e perciò la sua elezione al trono spagnolo avrebbe creato polemiche per la sua mancata neutralità. Invece Carlo era nato nei Paesi Bassi e quindi nel 1516 la corona spagnola venne data a Carlo che poteva garantire la neutralità. Nel 1519 morì Massimiliano I d’Asburgo. Si riunirono quindi i sette principi elettori per eleggere il nuovo imperatore; i candidati erano Carlo, Ferdinando e Francesco I re di Francia. Carlo era il favorito al trono per il prestigio di cui godeva anche in seguito alla recente incoronazione in Spagna. Francesco I si era candidato perché aveva capito che se Carlo fosse divenuto imperatore sarebbe diventato molto potente e non avrebbe atteso troppo prima di decidere di soffocare la Francia dal fronte tedesco e da quello spagnolo. Comunque però vinse Carlo che riuscì a corrompere i principi elettori con una somma ingentissima di denaro prestatagli dalle maggiori banche tedesche. Con l’elezione a imperatore di Carlo, si formò in Europa una superpotenza che occupava i territori della Spagna, del Belgio, dei Paesi Bassi, della Germania e di buona parte dell’Europa centrale. L’obiettivo di Carlo d’Asburgo era di trasformare l’Europa in un grandissimo stato unitario.

Registrati via email