Ominide 2537 punti

Chiesa Cattolica e Lutero a confronto

Chiesa cattolica: Nel corso dei secoli la chiesta era stata colpita dal fenomeno della corruzione: molti religiosi invece di prendersi cura delle anime dei fedeli vivevano nel vizio e si impegnavano ad accumulare ricchezze e potere politico. In seguito al distacco di milioni di cristiani, si era reso necessario un intervento deciso per frenare l'avanzata delle idee protestanti. Per ottenere questo risultato si doveva rafforzare l'autorità della Chiesa di Roma e nello stesso tempo riformarla. Dopo il Concilio di Trento si riaffermò il valore della tradizione cattolica. Per andare in paradiso bisognava meritarlo, compiendo opere buone. Furono riconfermati tutti i sacramenti e la Chiesa continuò a predicare le funzioni in latino. Fu riaffermata l’importanza del clero e furono create scuole per la formazione dei sacerdoti: seminari.
Lutero: Il peccatore poteva conquistare la salvezza solo sperando nella pietà e nel perdono di Dio. Inizialmente la Chiesa sottovalutò la sfida lanciata da Lutero, ma nel 1520 il pontefice gli ordinò di ritirare le sue affermazioni, ma Lutero non le ritirò. Nella chiesta luterana il clero perdeva importanza. Ciascuna comunità dei credenti doveva invece eleggere un predicatore libero di sposarsi e avere una famiglia. Inoltre fu abolito il monachesimo e la nuova chiesa riconosceva come fonte di verità solo le sacre scritture.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email