Genius 2742 punti

Quale fu la causa dell’imperialismo?

Schumpeter: la carenza di capitalismo una sopravvivenza del passato

L’imperialismo è una forma di atavismo. Esso rientra nel vasto gruppo di quelle sopravvivenza di epoche remote, che hanno una parte così importante in ogni situazione sociale concreta; di quegli elementi che si spiegano con le condizioni di vita non già del presente, ma del passato, e quindi, dal punto di vista della interpretazione economistica della storia, con modi di produzione non attuali ma trascorsi. È un atavismo della struttura sociale e, insieme, delle abitudini psichiche e individuale di reazioni emotive. Poiché le esigenze vitali che l’hanno generato si sono sempre esaurite, anch’esso deve a poco a poco scomparire, benché ogni complicazione bellica, sia pure di carattere non-imperialistico, tenda a ravvivarlo. Deve scomparire come elemento strutturale, perché la struttura sulla quale si basa volge al declino cedendo il posto, nel processo di sviluppo sociale, ad altre strutture che non le lasciano spazio e che eliminano i fattori di potere sul cui fondamento essa si ergeva; deve scomparire come elemento di reazioni emotive abituali, a causa del moto di crescente razionalizzazione della vita e della psiche collettiva, per cui antiche esigenze funzionali vengono assorbite da nuovi compiti attraverso un mutamento di funzione di energie fino allora guerresche.

Un mondo puramente capitalistico non potrebbe essere un terreno di coltura di impulsi imperialistici. Potrebbe mantenere vivi interessi all’espansione imperialistica; ma il punto è che i suoi esponenti avrebbero per natura una disposizione non-bellicistica.
Dobbiamo quindi aspettarci:
1) Che tendenze antiimperialistiche si manifestino dovunque il capitalismo abbia permeato l’economia e, per il suo tramite, la mentalità dei popoli moderni; con maggior forza, ovviamente, là dove i suoi tipi, e quindi la democrazia – nel senso borghese – si sono maggiormente avvicinati al dominio politico;
2) Che i tipi plasmati dal capitalismo siano anche di fatto i depositari e i portavoce di simi tendenze.

Registrati via email