sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-La Caduta della Monarchia e la Nascita del Commonwealth Repubblicano-

A questo punto il Parlamento si divide: da una parte vi sono i Parlamentari Moderati, che guidati da Cromwell, vorrebbero trattare col Re per poter ricreare uno Stato Monarchico-Parlamentare.
Dall'altro lato vi sono i cosiddetti Livellatori, i quali, attraverso la redazione di un documento, il "Patto del Popolo", vorrebbero ottenere diritto comuni per tutti e anche libertà sotto ogni aspetto politico e religioso.
Tra i Livellatori si creano un altro gruppo, quello degli Zappatori, formato da persone che ritenevano necessario il formarsi di comunità basate sui principi comunistici, ossia che tutto doveva essere in comune con tutti.
Oltre a questi gruppi politici, si formarono anche nuovi Gruppi Religiosi, come i Battisti, che seguono il pensiero Anabattista, e i Quaccheri, comunità religiosa fondata sull'eguaglianza tra tutti i fedeli.

Intanto Carlo I l'11 novembre 1647 riuscì a fuggire di prigione e si rifugiò nel Galles, dove fece scoppiare una rivolta antiparlamentare, ma nel 1648 Cromwell, con il suo New Model Army, sconfigge e cattura di nuovo il sovrano.

Tornato a Londra, Cromwell, decise di epurare il Parlamento, cacciando i più moderati e quelli favorevoli al Sovrano; la parte restante del Parlamento, chiamata Rump Parliament, approvò la condanna a morte del Re, che venne decapitato a Londra il 30 gennaio 1649.

A questo punto il Parlamento, non essendoci più un Re, proclamò l'abolizione della Monarchia e della Camera dei Lord, per poi costituire una Repubblica, il Commonwealth, la qui guida venne affidata a Oliver Cromwell, il quale represse subito i Livellatori e gli Zappatori, lasciando però libertà di culto alle comunità religiose puritane, limitando invece le libertà di cattolici e anglicani.
Cromwell riuscì a far includere anche Irlanda e Scozia nel Commonwealth: l'Irlanda venne conquistata grazie ad una spedizione nel 1649, mentre la Scozia venne riconquistata l'anno successivo (1650).

Successivamente Cromwell decise di creare una legge a favore dei commerci inglesi, l'”Atto di Navigazione”, che stabilisce che le merci che giungono in Inghilterra devono essere trasportate su navi inglesi e che i commerci con le colonie inglesi sono riservati solo a navi inglesi; l'obiettivo di questa legge era quello di bloccare le attività commerciali attuate dagli Olandesi.
Ciò condusse ad una guerra con la Repubblica delle Province Unite, che si svolse in tre fasi: la prima dal 1652 al 1654, la seconda dal 1665 al 1667 e la terza dal 1672 al 1674; questa guerra prende vita alla fine dall'Inghilterra.

Questa serie di guerre intraprese da Cromwell furono assai costose e ciò portò ad un aumento dell'imposizione fiscale attuata sul popolo, che fu addirittura superiore a quella di Carlo I.
Per questo motivo nel 1653 il Parlamento tentò di opporsi alla linea di governo di Cromwell, che in risposta lo sciolse con un colpo di stato militare e si proclamò Lord Protettore, ossia assunse poteri dittatoriali.
Il suo periodo di dittatore durò cinque anni, poiché morì nel 1658 e la sua carica non venne ereditata dal figlio.
Dunque nel 1660, grazie ad un generale dell'esercito, George Monk, venne ricostituito un parlamento bicamerale (Camera dei Lord + Camera dei Comuni), che decise di mettere a capo al potere il figlio di Carlo I, ossia Carlo II.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email