Ominide 6600 punti

Antico regime – Innovazioni nell'agricoltura

Il sistema dell'open field limitava le possibilità di pieno sfruttamento del suolo. La parcellizzazione delle proprietà era diseconomica, l'apertura dei campi all'uso collettivo disincentivava investimenti e migliorie, le terre comuni e il maggese riducevano la superficie coltivabile. Queste deficienze venivano denunciate senza sosta dagli agronomi innovatori: ma fu l'iniziativa dei grandi proprietari a portare il sistema alla dissoluzione, attraverso la diffusione delle recinzioni (enclosures).
La recinzione consisteva nell'accorpamento dei fondi in proprietà più grandi e nella loro chiusura con recinti; a questo si accompagnava, sovente, l'usurpazione di parte delle terre comuni.
Svilluppatosi già nel Cinquecento e nel Seicento per effetto di trattative private o di usurpazioni, il fenomeno delle recinzioni conobbe una grande crescita nel Settecento, quando essere iniziarono a essere legittimate da decreti del parlamento, tanto che entro i primi due decenni dell'Ottocento il sistema dei campi aperti era scomparso in Inghilterra.

Questa razionalizzazione delle proprietà, in presenza di un rialzo dei prezzi agricoli, favorì innovazioni e investimenti. La principale di tali innovazioni fu l'introduzione nell'avvicendamento delle colture del cosiddetto sistema di Norfolk (dal nome della contea in cui fu per la prima volta praticato.) Esso consisteva in una rotazione pluriennale (da sei a dodici anni) che sostituiva il maggese con la coltivazione di piante foraggere (erba medica, rape, trifoglio): in questo modo, si ottenevano sia una più completa rigenerazione del suolo, sia foraggi per il bestiame stabulato. Lo sviluppo dell'allevamento, a sua volta, forniva maggiore energia per i lavori agricoli, carne e latte, più abbondanti concimi: in tal modo, veniva realizzandosi quell'integrazione tra cerealicoltura e allevamento che caratterizza, da allora, ogni agricoltura avanzata.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email