pser di pser
Ominide 5819 punti

EUROPA NEL 1700: DEMOGRAFIA

Dal punto di vista demografico il 1700 fu un secolo assai diverso da quelli precedenti in quanto vi fu quella che gli storici identificarono con il nome di rivoluzione demografica. Osservando le curve di andamento della popolazione a partire dal Basso Medioevo, ossia il 1000, abbiamo osservato una costante crescita della popolazione fino al 300, in cui si è raggiunto il picco della popolazione, una rapida caduta del suo numero a causa delle carestie di inizio secolo e della peste, poi una sua lenta risalita che aveva portato il numero di abitanti in Europa nel 500 pari a quelli del 1300, mentre nel 1600 vi era stata una sorta di stabilità. Dal 1700 in poi la popolazione europea sarà in costante crescita e non diminuirà mai: questo dato è stato chiaramente dedotto a posteriori. I fattori per farci capire il perché di tale rivoluzione demografica sono 2, la natalità e la mortalità, e in questo periodo il saldo è sempre positivo. In questo contesto la mortalità straordinaria diminuisce a causa del minor numero di epidemie, carestie e guerra, ma anche la mortalità ordinaria diminuisce e vi è un innalzamento dell’età media: ciò dipende dalle migliori condizioni igieniche e all’alimentazione.

Nel 1700 la peste scomparve quasi del tutto in Europa ma si affacciò nello scenario europeo una nuova malattia, di portata inferiore alla peste, e che fu debellata alla fine del 1700 con un vaccino: il vaiolo, mentre per quel che riguarda le carestia dobbiamo segnalare un andamento meteorologico stabile, la scarsità di periodi negativi per l’agricoltura e l’introduzione di nuove piante come la patata e il mais provenienti dall’America che contribuirono a mettere a disposizione prodotti a basso costo che assicuravano un migliore regime alimentare. Seppure il 1700 sia stato un secolo bellicoso, segnato da settanta anni di guerre, fu utile la politica dell’equilibrio che fece ridurre le guerre a vere e proprie battaglie campali e i conflitti videro la partecipazione di soli soldati senza più il coinvolgimento dei civili ad accezione della guerra dei sette anni. Nel 1600 ad esempio, con la guerra dei 30 anni, ci fu un coinvolgimento civile.

Registrati via email