1517 Martin Lutero denunciò con le sue 95 tesi lo scandalo delle indulgenze ovvero la chiesa prometteva la diminuzione delle pena in Purgatorio dietro un pagamento.
Secondo Lutero la Chiesa andava rivoluzionata in 3 principi
I cristiani devono leggere autonomamente la Bibbia senza il consulto di un sacerdote
Solo la fede salva l'uomo dall'inferno
I credenti sono sacerdoti di se stessi
Nel 1520 venne eletto Carlo V e Lutero aveva 60 giorni per ritrattare le sue Tesi, sennò sarà scomunicato. Lutero rifiuta e brucia la bolla papale mandata da Papa Leone X.
Nel 1521 Carlo V convocò Lutero a Worms per ritrattare di nuovo le sue Tesi ma quest’ultimo rifiutò. L’imperatore fece mettere in scena un finto rapimento per far sparire Lutero che si rifugiò nel castello di Wartburg, dove tradusse la bibbia in Tedesco.
Lutero scrisse la teoria dei due regni
• Il regno della Chiesa ovvero il cristiano riconosce solo la legge evangelica.
• Il regno dello Stato ovvero il cristiano nella vita di tutti i giorni deve ubbidire allo Stato.

Nel 1522-1523 ci fu una rivolta dei contadini capeggiata da Thomas Müntzer (era un predicatore che rifiutava la teoria dei due regni di Lutero). I contadini saccheggiarono castelli e le i ricchi della città.
Lutero decise di schierarsi contro i contadini perché lui voleva solo cambiare la chiesa e non cambiare il mondo. La rivolta fu vinta dai nobili facendo una strage di contadini.
Carlo V convocò una dieta a Spira dove disse che la riforma luterana doveva essere mantenuta ma ne vietava la diffusione.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email