Ominide 3880 punti

I Vichinghi, o Normanni, erano originari delle regioni scandinave; erano mercanti, navigatori, guerrieri, predoni. I Vichinghi erano abili marinai, che navigavano su imbarcazioni leggere maneggevoli e velocissime: essi perciò preferivano le vie d’acqua per raggiungere i loro obiettivi. Oltre che esperti marinai, i Vichinghi erano formidabili combattenti a cavallo. Durante le loro incursioni i Normanni si abbandonavano a devastazioni, saccheggi e incendi. Un esempio delle conseguenze causate dalle loro razzie è dato dalla vicenda del monastero di Noir-moutier, che sorgeva su un’isola alla foce della Loira. L’isola era facilmente attaccabile e i Normanni non si lasciarono sfuggire l’occasione di conquistare un prezioso bottino. Fu così che i monaci si trasferirono dalle rive dell’Atlantico fino al centro della Francia. Dopo un prima fase, i Normanni compirono veri e propri tentativi di conquista. Nel contempo, le popolazioni scandinave, iniziarono a convertirsi al cristianesimo.I Norvegesi furono i primi “uomini del Nord” a uscire dalla loro terra: nell’VIII secolo compirono ripetute incursioni in Francia, Scozia, in Irlanda e sulle coste occidentali dell’Inghilterra. Nel corso delle loro spedizioni si insediarono persino in Islanda e Groenlandia. Dalla Groenlandia i Norvegesi giunsero fino nell’America del Nord, da loro chiamata Vinland. Gli Svedesi si diressero soprattutto verso Sud-Est dove erano conosciuti con il nome di “Vareghi” o “Rus”. Dalla Scandinavia essi si spinsero sulle rive del Mar Baltico e pi fino a quelle del Mar Caspio. Quindi giunsero fino al Mar Nero. In queste zone operarono come mercanti o si offrirono in qualità di mercenari al servizio delle tribù slave e dell’imperatore bizantino. Con il tempo si impadronirono di numerose città e crearono dei principati: il più importante fu il principato di Kiev. I Danesi si mossero prevalentemente verso l’Inghilterra e la Francia. A partire dal IX secolo, i Danesi trasformarono i primi stanziamenti di carattere militare in insediamenti stabili. A volte gli stanziamenti furono “ufficializzati” dai sovrani attraverso il rapporto vassallatico. Fu così che il danese Rollone si accordò con il re di Francia Carlo il Semplice, ricevendone in beneficio i territori sulla foce della Senna.

Registrati via email