Erectus 2101 punti

Medioevo, mille anni di storia

Il Medio Evo è un’epoca storica che va dal 476 ( deposizione dell’ultimo imperatore Romano d’occidente ) al 1492 (scoperta dell’ America).

Dal dodicesimo secolo si verifica una lotta tra papi ed imperatori, che si scontrano tra loro, ma anche comuni e Stati Nazionali; questo periodo, che si conclude nel 14° secolo , è caratterizzato da epidemie e carestie che colpiscono la popolazione e dall’ affermazione di Stati Nazionali come l’Inghilterra la Francia e la Spagna e stati regionali Come l’Italia e la Germania. Il medioevo è l’epoca storica più lunga poiché dura oltre mille anni.. Ha inizio nel 476 , anno in cui Romolo Augustolo fu deposto, e fine nel 1942 , quando Cristoforo Colombo scoprì l’America. Questi Mille anni sono Macrodivisi il Alto Medioevo, 5°-10° secolo e Basso Medioevo 11-15° secolo. L’alto medioevo si distingue per la presenza dei regni romano germanici , la nascita del Sacro Romano Impero, l’affermazione del feudalesimo e per la crisi delle città e dei commerci internazionali. Nel Basso medioevo si ha una rinascita dei commerci e delle città, si sviluppa a civiltà comunale, in Italia nascono le signorie e in Europa si cominciano a formare gli stati nazionali. Il medioevo si caratterizza per il Feudalesimo, che comprende sia la gestione del potere che i rapporti economici. La società feudale era organizzata gerarchicamente, coloro che facevano parte di questa “piramide” erano accomunati da relazioni di dipendenza e subordinazione , detta vassallaggio. Il vassallo quindi ( dipendente del signore ) riceve un beneficio da questi, il terreno. Da Carlo Magno in poi il signore ricompensa i suoi vassalli più affidandogli un feudo , nel quale esercitare pienamente il potere su cose e persone, a loro volta i vassalli o baroni affidano ai loro fedeli dei feudi più piccoli, contribuendo a creare rapporti che vanno dal sovrano fino agli strati più bassi della popolazione; vassalli e loro dipendenti erano inoltre tenuti a servire il sovrano in caso di guerra ed essergli fedeli. Dal punto di vista monetario , i rapporti feudali prevedano che ci siano dei vincoli dal contadino verso il signore , risiedere nella terra signorile, prestare manodopera e giornate di lavoro; in cambio di tutti questi servigi i contadini ottenevano come premio un piccolo terreno dal quale ricavare nutrimento. L’economia che caratterizza il feudalesimo è quasi totalmente agricola con pochi scambi commerciali e una scarsa innovazione delle tecniche di produzione inoltre il feudalesimo si afferma e su consolida nell’ Alto medioevo, basato su produzione e scambi di merce.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email