Ominide 50 punti

L’importanza delle corporazioni all'interno dell'esperienza comunale

La conquista dell’autonomia diede spinta all’attività produttiva, grazie all’aumento della popolazione urbana e dalla disponibilità di manodopera, dall’ampliamento del mercato, dal collegamento con le grandi correnti del traffico internazionale. La struttura aristocratica del Comune apparve presto inadeguata alla realtà sociale e la pressione degli strati popolari si intensificò. La base organizzativa dell’azione politica e sociale del popolo furono le corporazioni, nelle quali si raggruppavano le varie categorie di produttori; esse sorsero per regolare, mediante statuti il campo professionale ed economico. Ma la loro sfera di azione si estese anche in sostegno della lotta che la media borghesia e l’artigianato, condussero con il governo comunale e si estese anche al campo militare con la creazione di compagnie delle armi del popolo. Alla fine del XII secolo l’intensificarsi dei contrasti interni mise in crisi la struttura consolare del Comune.

Registrati via email