sacha di sacha
Ominide 50 punti

Le crisi del Basso Medioevo

1 L’arresto dello sviluppo demografico: questo problema si divide in altre parti a seconda della zona:

Arresto della crescita
Calo demografico

Il picco massimo toccato dalla crescita è circa di 80-85 milioni di persone in tutto il mondo diversamente distribuite sul territorio a seconda del posto .Questa gente era però in una situazione di precario equilibrio perché bastava che un solo raccolto andasse male per motivi climatici per fare scoppiare un epidemia o una crisi. E inoltre si era creata una rigidità strutturale economica fra il pascolo, il bosco e il terreno da coltivare perché ciascuno di questi componenti era pur in minima parte necessario per gli altri. E questo ultimo problema la causa di tutto, perchè la mancanza delle innovazioni tecniche che avevano raggiunto il massimo e lo sfruttamento della terra raggiunse il limite massimo e i raccolti venivano via via più scarsi .

Dal 1350 al 1450 la popolazione scese fino a 50-60 milioni .In questo periodo si ebbero due grandi carestie in Europa : una nel 1314-1315 ke investi Francia , Germania , Inghilterra . L’altra dal 1339 al 1447 arrivando a danneggiare tutta l’Europa Occidentale e Mediterranea ; queste due a causa delle piogge insistenti .


2 L’arrivo della peste :

* Perché la peste è una malattia sconosciuta?
Bensì era già comparsa la peste fra il 6 e l’8 secolo , in questo millennio se ne erano perse del tutto la traccia e quindi la conoscenza della malattia .Apparve così come una malattia di eccezionale letalità . Il termine ‘peste’ gli viene attribuito nel medioevo e stava a indicare una malattia generica delle epidemie .

* L’itinerario della peste?
Il primo caso si ebbe nel 1338 in Asia e si propagò in seguito verso occidente attraverso la via della seta. Nel 1341 arrivò sul Mar Caspio , e nel 1346 arrivò pure sul Mar Nero in una colonia Genovese Nel estate del 1347 arrivò a Constantinopoli attraverso una nave e successivamente a Messina . Nei successivi tre anni si propagò in tutta Europa questa epidemia prese il nome di peste nera o morte nera.

* Le conseguenze della peste immediate ?

A Psicologiche
B Economiche
C Sociali.

A La peste portò un terrore collettivo , il fallimento della medicina contro questa malattia portò a pensare che fosse una punizione divina e per questo candidarono come capi espiatori gli ebrei .
B Appena una regione veniva investita dalla peste l’economia del posto si arrestava i prezzi raddoppiavano o triplicarono .Mancava inoltre la forza lavoro nei campi e nel artigianato .

C Socialmente le condizioni di vita miglioravano perché i superstiti chiedevano aumenti dei salari , riduzioni dei canoni e in questo secolo si ha una aumentare dei conflitti cittadini.

3 La controversia teorica :
Il più importante dibattito politico del medioevo fu quello tra il Re di Francia Filippo il bello e il papa Buonifacio VIII. Il re voleva il diritto per se di poter imporre hai cittadini francesi le proprie tasse , mentre il papa glielo impediva per quanto erano sotto la sua giustizione per quanto fedeli . A questo punto il re convoca gli Stati Generali per la prima volta nella storia che consiste nella assemblea dei tre ordini – nobiltà – borghesia –clero .Vince il re e per i successivi 70 anni il papato si trasferisce ad Avignone per la 1° volta .



4 Gli ordini mendicanti :

I movimenti ereticali di questo periodo vennero affrontati dalla chiesa con crociate e repressioni , questo però solo prima che Guzman capì che per abbatterli definitamente bisognava utilizzare la predicazione evangelistica ovvero doveva parlare agli uomini con un linguaggio comprensibile e accessibile a tutti . Nel 1216 venne accolta con il nome di predicatori che dovevano combattere l’eresia con le sue stesse armi ovvero predicando in volgare. Un altro tipo di predicatore era Francesco D’assisi che ottenne l’autorizzazione a predicare nel 1210 e ottenne anche l’approvazione del papa della regola francescana cioè faceva divieto hai frati di possedere qualcosa .I vecchi monaci avevano cercato di isolarsi dal mondo mentre questi frati cercavano proprio le folle nelle quali vivevano di carità . Ben presto i domenicani e i francescani entrarono a far parte delle università per insegnare la teologia . Infine sempre hai francescani fu affidato di smascherare gli eretici e vigilare contro l’ortodossia . Dopo la mote di Francesco i francescani si divisero , e in quel periodo salì al trono da papa Bonifacio VIII . Questi ultimo fece una crociata contro i dolciniani che si concluse con il massacro di tutti i ribelli .

Registrati via email