Ominide 53 punti

Un popolo feroce

Con la guerra Greco-Gotica(534 d.C. – 553 d.C.),l’imperatore Giustiniano aveva stabilito il suo dominio sull’Italia.
Ma nel 565 d.C,l’imperatore morì e la penisola italiana si trovò esposta all’invasione dei Longobardi.
I Longobardi,un popolo di origine germanica,si erano stanziati in Pannonia all’inizio del VI secolo.Questo popolo aveva costumi feroci e selvaggi.

La scarsa resistenza

Nel 568 d.C.,una massa di Longobardi guidata dal re Alboino,giunse ai confini nord-orientali della penisola.
Dilagò nella Pianura Padana senza incontrare resistenza e verso il centro e il sud della penisola.
I Bizantini,non avendo la forza militare per opporsi in campo aperto agli invasori,si ritirarono nelle loro città fortificate,soprattutto lungo la costa dove potevano ricevere aiuti via mare.

La resistenza fu scarsa ad eccezione di Pavia che resistette tre anni divenendo poi la capitale del regno Longobardo.
Questa volta,non venne fondato un regno romano-barbarico,ma un regno germanico.

Registrati via email