Ominide 278 punti

Settecento - Indipendenza americana

La popolazione
La popolazione delle 13 colonie inglesi del Nord America era piuttosto varia tra i diversi stati.
Nella parte Nord detta Nuova Inghilterra, che comprendeva Massachusetts, Connecticut, Rhode Island e New Hampshire, vi erano presenti molti coloni inglesi. La parte centrale, che comprendeva New Jersey, New York, Delaware e Pennsylvania, era abitata da coloni olandesi e francesi mentre un terzo degli abitanti della parte Sud, che comprendeva Virginia, Carolina del Nord, Carolina del Sud e Georgia, era costituito da schiavi africani.

L'economia delle colonie
Come la popolazione, anche l'economia delle colonie era molto diversa tra i 13 stati: l'economia degli stati del Nord era molto simile a quella europea, caratterizzata da un ricco settore manifatturiero, quella degli stati del Centro era caratterizzata dalla produzione ed esportazione di legname e cereali, mentre quella degli stati del Sud era molto fiorente poiché gli schiavi erano mandati nei campi a coltivare cotone e tabacco.

Perchè vi era l'antagonismo tra colonie e madrepatria?
L'Inghilterra si era imposta di trasformare il suo dominio commerciale in un vero e proprio impero coloniale: il progetto, si verificò molto facilmente in India, ma in America aveva riscontrato molta difficoltà ed avversione. Questo perchè la madrepatria aveva vietato l'insediamento dei coloni nei 13 stati e anche perchè gli inglesi avevano aumentato le tasse doganali, ma c'era già da molto tempo esisteva un antagonismo tra colonie e madrepatria. Inoltre i coloni stessi volevano instaurare un economia autosufficiente e, per evitare di avere concorrenze nel settore manifatturiero, l'Inghilterra cercò di impedirlo.

Le guerre per l'indipendenza
Tutte le guerre furono causate da un'azione fatta dai coloni nel 1773: in segno di protesta per le ingiustizie subite, i coloni buttarono in mare un carico di tè appena arrivato (gli storici definiscono questo fatto "Boston Tea Party"). Nel 1775, vi fu il primo scontro armato denominato Battaglia di Lexington e il 4 Luglio 1776 l'esercito dei coloni proclamò la sua indipendenza con la Dichiarazione d'Indipendenza anche se questa fu definitivamente riconosciuta nel 1783.

La costituzione americana e i poteri
Nel 1787 fu deciso di istituire un governo centrale che aveva competenze in campo di politica estera, dell'esercito, moneta e tassazione mentre gli stati potevano formulare leggi proprie. La costituzione americana si ispirava alle idee di Montesquieu infatti i poteri erano suddivisi:

- legislativo: esercitato dal Congresso (il parlamento eletto dai cittadini)
- esecutivo: affidato al presidente (nominato dai rappresentanti degli stati)
- giudiziario: controllato dalla Corte Suprema (nominata dal presidente).

Registrati via email