Ominide 33 punti

San Bendetto di Norcia e i Monasteri

Nell'Alto Medioevo nascono i monasteri.
San Benedetto da Norcia fu un santo da cui nacquero i monasteri.
Costruisce all'interno del monastero dei campi, in modo da essere, all’interno, indipendenti. I mercati decadettero in qunto la gente più povera non ci andava più.
Diede accoglienza a tutta la gente che ne aveva bisogno: dava un tetto, il cibo, ecc
Chi era ospitato doveva rispettare una regola, in latino è:
• Ora et labora
In italiano:
• Prega e lavoro
I Monaci si svegliavano prestissimo; pregavano; facevano colazione e poi facevano i propri lavori:
• Dai più umili a quelli più importanti
• C’erano invece i monaci che sapevano scrivere e venivano chiamati amuanuensi: passavano tutto il giorno a ricopiare testi per divulgarli. Gli amuanuensi scrivevano sulla pergamena;il cui nome viene della città dell'Asia Minore Pergamo, detta anche 'cartapecora' perchè veniva ricavata dalla pelle di questo animale8ma anche da vitello e asino) e veniva trattata con bagni di calc, levigata con pomice e poi messa a essicare: questo trattamento era molto economico.

Quindi il monastero era anche un luogo di cultura, economico(essendo economicamente indipendenti), e poi politica(perché all’interno del monastero si riunivano vari politici).
La fine della giornata era determinata dall’andamento solare. Quando c’era il buio andavano a dormire, perché non esisteva la luce e le candele costavano troppo.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email