nikpez di nikpez
Ominide 738 punti

La riforma protestante

La Riforma protestante occupa un grande spazio nella storia religiosa, poichè determinò una spaccatura netta nella Chiesa in Europa (XV e XVI sec.).
Partita in Germania ebbe dei predecessori nel passato che avevano provato a rinnovare la Chiesa senza ottenere un grande successo (John Wyclif).
La Riforma protestante cominciò con Martin Lutero che nel 1517 espose le 95 tesi, dopo essersi recato a Roma. La riforma luterana ammoniva il malcontento della Chiesa,il suo sfarzo, ma soprattutto la vendita delle indulgenze (con i soldi che la Chiesa avrebbe guadagnato si sarebbe costruito S.Pietro).
Quando Lutero espose le 95 tesi gli venne mandata la bolla excurge domini da Papa Leone X con la quale avvertiva Lutero che se non avesse obiurato alle sue ammonizioni verso la Chiesa sarebbe stato scomunicato. Lutero rispose bruciandola in piazza e immediatamente fu scomunicato (1524).

Prese le distanze dalla Chiesa, nel 1521 si convocò la dieta di Worms (dove Lutero sarebbe stato esaminato e obbligato a ritirare le sue idee). Lutero si rifiutò e subito venne scomunicato: entro quaranta giorni se non avesse ritirato le sue opinioni sarebbe stato messo al rogo.
Intervenne però Federico III che fece rapire Lutero in segreto e lo tenne sotto protezione al suo castello. Nel periodo di rapimento Lutero si dedicò alla traduzione della Bibbia in tedesco.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email