Ominide 2324 punti

Re Sole - Piramide sociale

Luigi XIV aveva dato alla società francese la struttura di una piramide. Alla base aveva posto le masse contadine delle campagne, i piccoli commercianti insieme agli artigiani delle città e i ricchi borghesi. La loro funzione era quella di produrre i beni necessari e di pagare le tasse. Gli artigiani, organizzati in corporazioni, avevano il monopolio delle loro attività. Il gradino successivo era occupato dalla nobiltà di toga, formata da ex borghesi che esercitavano funzioni amministrative e giudiziarie e suddivisa in due fazioni, quella dei parlamentari, avversi alla monarchia, e quella dei funzionari, legati al re. Più in alto si collocavano la nobiltà di spada, che forniva gli ufficiali dell’esercito e formava la corte di Versailles, e il clero, che, oltre a possedere vastissime proprietà, riscuoteva le decime dai contadini. In queste due categorie sociali, esentate dalle tasse, c’erano profonde differenze a seconda che i loro esponenti fossero occupato a corte o abitassero nelle campagne.

Registrati via email