Habilis 317 punti

I patti lateranensi

Le Gerarchie ecclesiastiche pensarono di chiudere il contrasto fra lo Stato e la Chiesa dalla nascita del Regno d'Italia. Le trattative tra il Governo e la Santa Sede cominciarono nel 1926 e si conclusero l'11 febbraio 1929 con la firma dei Patti Lateranensi. Questo documento era composta da tre parti:
- Il Trattato Internazionale: la Chiesa riconosceva ufficialmente lo Stato Italiano e la sua capitale;
- la Convenzione finanziaria: l'Italia doveva versare delle indennità al Vaticano che aveva perso lo Stato Pontificio;
- un Concordato che stabilì che la religione di Stato era quella cattolica e regolamentò il suo insegnamento nelle scuole.
Inoltre, alla Chiesa venne garantita la libertà nell'amministrare i beni ecclesiastici e la scelta dei vescovi, che dovevano ottenere il gradimento da parte del Governo e giurare la fedeltà allo Stato.

Registrati via email