Sapiens 3012 punti

Naturalismo

Sull’onda dell’entusiasmo per la grande scoperte avvenute nella prima metà del secolo, la fiducia nella scienza fece sì che i suoi metodi di indagine basati sulla assoluta oggettività, venissero applicati anche alla narrazione letteraria.
Emanazione del positivismo, il naturalismo si affermò in Francia nella seconda metà del XIX secolo per giungere fino al XXI secolo.
Interessò la letteratura, le arti figurative e la musica, applicando il principio secondo il quale l’opera d’arte deve costituire un documento oggettivo della concreta realtà quotidiana.
In particolare nell’ambito della letteratura fu il critico francese Ippolito Taine a usare, nel saggio del 1858, il termine naturalismo in riferimento alla convinzione che la psicologia umana potesse essere trattata dagli autori di romanzi con lo stesso rigore con cui gli scienziati classificano i fenomeni naturali.

Registrati via email