La nascita dei moti protestanti

All'inizio del Cinquecento all'interno del Cristianesimo si manifestano proteste e scontento per la corruzione della chiesa(vendita delle indulgenze) e si sente la voglia di rinnovare la vita religiosa. In Germania intorno al 1515, il monaco Martin Lutero rimprovera la Chiesa per la corruzione ed afferma il libero esame delle Sacre scritture, rivendicato dalla Chiesa e solo in latino,la salvezza solo per opera della fede(non ampie offerte),il sacerdozio universale. Nel 1520 il Papa gli invia una bolla, ma il Protestantesimo continua a diffondersi (principalmente nell'Europa settentrionale).
Infatti, ottiene largo seguito la società perché il popolo non è più costretto a pagare le decime e le spoglie, mentre i principi confiscano le proprietà ecclesiastiche. I contadini in seguito insorgono per una maggiore divisione delle terre, ma sono ferocemente repressi da Martin Lutero.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email