Martin Lutero

Martin Lutero, nacque in Germania nel 1483 nella città di Eisleben e morì nel 1564.
Faceva parte di una famiglia benestante e, infatti, ebbe la possibilità di laurearsi in filosofia.
Una storia, narra che all'età di 22 anni Martin Lutero si salvò da un terribile temporale, pregando Sant'Anna e promettendole che se lei l'avesse salvato Martin si sarebbe ritirato in un convento.
Così accadde. Entrò, a far parte di un convento agostiniano, dove approfondì lo studio delle Bibbia.
Riguardo la religiosità Martin era pessimista, infatti era un continuo pregare e confessarsi, ma nonostante tutto non riusciva a trovare una pace interiore, infatti si accorgeva sempre di più che la distanza tra l'uomo e Dio era infinita.
Dopo un anno dalla consacrazione, Martin Lutero insegnò filosofia morale nell'Università di Wittenberg situata in Sassonia.

Durante gli anni della riforma, Lutero, si nascose nel casso del principe di Sassonia, dedicandosi alla traduzione della Bibbia. Martin Lutero, compose anche musiche anglosassone, che poi utilizzò durante le celebrazioni delle messe.
Questo cambiamento ebbe il massimo successo tra i fedeli e i membri della comunità, e infatti, la musica ebbe gran successo in tutta la Germania.
Martin Lutero si sposò all'età di 42 anni, con Catherine van Bora, un'aristocratica fuggita dal convento e, insieme, ebbero sei figli.

Registrati via email