Ominide 34 punti

Tra il 1550 ed il 1650 le guerre di religione divise cattolici e protestanti e travolsero piu della metà dell' europa.
calvino fondò la sua comunita ugonotta di cui faceva parte solo 1/5 della popolazione con i 4/5 cattolici di cui faceva parte anche la famiglia regnante tenuta faticosamente in piedi dalla regina e vedova caterina de medici. i duchi ed i principi volevano impadronirsi del Regno.nel 1559 l'anno della pace di cateau cambresis il duca di guisa , capo , della fazione ugonotta lancio le proprie milizie contro i seguaci del principe enrico di borbone capi della fazione ugonotta. questo fatto diede inizio ad una guerra di religione che duro fino al 1598.
nel 1572 in una notte d'estate la regina caterina de medici diede l'ordine al duca di guisa di scatenare le milizie parigine contro tutti gli ugonotti rinuniti a parigi per il matrimonio di enrico di borbone. quell evento causò tantissimo morti e fu ricordato come strage dio san bartolomeo il santo del 24 agosto. ma questo fatto rafforzò la resistenza dei protestanti. allora i cattlici accettarono i patto proposto dall'ugonotto enrico di borbonee: lui si cinvertì al cattolicesimo e si fece garantire diritti da entrambi le parti.

nel 1598 fu sanzionato l'editto di nantes che garantiva:uguaglianza dei diritti civili,libertà di culto e tenere milizie armate il 100 città fortificate.
l'editto riconosceva l'esistenza di un piccolo stato ugonotto all'interno di un grande stato cattolico.
enrico di borbone assicurò 12 anni di pace ma non riuscì a aliminare le radici della crisi economica causata dalle guerre di religione. nel 1610 enrico morì ed il trono passò a suo figlio luigi XIII che affidò gli affari di stato al cardinale richelieu che volette:

Restaurare il potere divino della monarchia

-annientare la potenza militare degli Ugonotti.
-incrinare il potere degli aristocratici e salvaguardare la persona del re garantendogli i moschettieri.
-dare gloria alla monarchia.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email