Ominide 2487 punti

La comparsa dell'essere umano

L'inizio della storia inizia nel momento in cui fu' inventata la scrittura, che permise di registrare e conservare il ricordo di uomini, fatti e comportamenti.
Ma prima? La terra esiste infatti da circa 5 miliardi di anni. Nel periodo che precedette l'invenzione della scrittura, circa 3 milioni di anni fa fece la comparsa sulla terra un essere con caratteristiche simili alle nostre, attuali. Non possiamo disporre di alcuna testimonianza scritta, questo periodo di tempo è definito preistoria. Inizialmente c'era la concezione del "creazionismo" , ispirata alla narrazione biblica, sul finire del secolo però, furono scoperte numerose nuove specie e si costatò che tra queste specie e quelle già conosciute esistevano analogie spiegabili solo ammettendo la derivazione da antenati comuni. Questo spinse gli studiosi a proporre una nuova teoria, detta "evoluzionismo", secondo la quale nel corso del tempo la specie vivente avevano subito un lentissimo ma continuo mutamento, assumendo le caratteristiche che le avevano rese sempre più adatte all'ambiente in cui vivevano. Questa teoria venne formulata su solide basi scientifiche dal naturalista inglese Charles Darwin. Nel libro l'origine delle specie, pubblicato nel 1859, Darwin sostenne che le specie viventi si evolvono in base a un meccanismo di "selezione naturale". Ogni individuo porta con sé, oltre ai caratteri comuni a tutti i suoi consimili, anche caratteristiche proprie, che sono dovute al caso e rendono ogni essere vivente, diverso da ogni altro della stessa specie. Alcune di queste caratteristiche permettono di adattarsi meglio all'ambiente; gli essere più adattabili, hanno maggiore probabilità di vincere la lotta per la sopravvivenza. Così, con il passare delle generazioni, una specie vivente si modifica, in quanto prevalgono e sopravvivono soltanto gli individui con queste caratteristiche più adatte all'ambiente; e così questa specie finisce per diventare fondamentalmente diversa da ciò che era in origine.

Registrati via email