Genius 17364 punti

Il totalitarismo: di cosa si tratta?

In Italia era presente il fascismo, in Germania invece il nazismo, questi due regimi diedero inizio ad una costruzione di “Stato totale”. Fin dal principio vennero definiti “totalitari”, sia dai loro oppositori sia dai loro sostenitori.
La filosofa Hannah Arendt provò ad elaborare la categoria del “totalitarismo”. Nella sua analisi indicava come regimi totalitari la Germania di Hitler e l’Unione Sovietica di Stalin, entrambi fondati su una pericolosissima miscela di ideologia e di terrore.
In comune i totalitarismi hanno avuto il carattere dittatoriale del regime, il cosiddetto “principio del capo”. In genere lo stato totalitario è uno Stato in cui domina una sola volontà politica.
Il totalitarismo comunista era fondato sulla distribuzione del capitalismo, riuniva il potere politico ed economico; quello nazista e fascista avevano una base capitalistica. Il totalitarismo tedesco era razziale; quelli comunisti e fascisti erano politico-ideologico. Il totalitarismo sovietico era classista; quello fascista e nazista era interclassista.

Registrati via email