simohpe di simohpe
Ominide 849 punti

Il sistema democratico statunitense era fondato sul bipartiamo, ovvero su due partiti: quello repubblicano e quello democratico. Il primo prevale negli stati industrializzati, mentre il secondo tra gli immigrati di origine non anglosassone e negli Stati del sud, dove i repubblicani non erano ben visti in quanto furono sostenitori della liberazione degli schiavi. Nel 1892 per avere una rappresentanza politica gli agricoltori danno vita al partito populista che promuoveva la diffusione di una linea economica che facesse crescere i prezzi della merce e quindi i redditi delle aziende, ma pochi anni dopo il partito scomparve dalla scena politica.
Nel 1869 Uriah Stephens fondò i Knights of labor, un'organizzazione sindacale che sostenne le prime lotte operaie negli Stati Uniti ed ebbe la sua massima forza nel 1884-1885, fu guidata da Terence Powederly. Sempre nello stesso anno ci furono grandi scioperi contro le compagnie ferroviarie. Nel 1886 alcune categorie di lavoratori uscirono da Knights of labor e fondarono l'American Federation of Labor guidata da Samuel Gompers un'inglese immigrato negli Stati Uniti nel 1863. L' AFL si batteva per raggiungere obbiettivi sindacali e questo avrebbe inseguito segnato la maggior parte del movimento operaio. Le lotte operaie furono molto dure, comprese quelle dell' AFL contro il picchettaggio dell'aziende per impedire l'ingresso ai lavoratori che sostituivano gli scioperanti (crumiri). Alla fine dell' 800 si diffuse negli Stati Uniti il termine progressista che indicava i movimenti politici che si proponevano di aumentare il controllo sulle attività delle istituzioni e di rendere più forte il governo per combattere gli interessi particolari.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email