Ominide 2630 punti

Nel luglio del 1946 si tenne una breve conferenza a Parigi in cui vennero solo stabiliti i confini della Polonia e confermate le decisioni delle conferenze precedenti.
Iniziò a delinearsi una nuova organizzazione mondiale che vede da una parte la potenza eccezionale (sotto il punto di vista economico e militare) degli Stati Uniti; e l’Unione Sovietica dall’altra, meno potente ma con un grande prestigio per aver conquistato Berlino e aver sottomesso una serie di stati, chiamati stati satelliti.
Il presidente degli Stati Uniti, Truman, nel 1947 ideò una strategia politica, chiamata Dottrina Truman, secondo la quale bisognava fermare l’espansionismo dell’Unione Sovietica.

Nel 1947 viene lanciato dagli Stati Uniti un piano di aiuti economici, il Piano Marshall, ai paesi che sono stati devastati dalla guerra. Questi aiuti consistevano in beni materiali o prestiti con interessi bassissimi, o a titolo gratuito, e vennero offerti a tutti i paesi, anche quelli sotto la sfera d’influenza sovietica: l’URSS si oppone, e quindi vennero aiutati solo i paesi sotto la sfera americana.

Il Piano Marshall comprese anche l’Italia, alla quale vennero dati finanziamenti a patto che venisse espulsa la parte comunista dal governo.
Sempre nel 1947 Stalin fonda il Cominform, sostituendolo al Comintern (Terza Internazionale) unendo sotto esso tutti i governi comunisti/socialisti dell’Est; e instaura dei regimi comunisti nei paesi satelliti di Ungheria, Polonia, Cecoslovacchia, Romania, Bulgaria, Germania dell’Est e Albania (che poi andrà alla Cina di Mao, dopo essere stata sotto la guida di Enverd Hoxa).
La Jugoslavia invece era guidata dal maresciallo Tito, che la aveva liberata durante la Seconda Guerra Mondiale, che già dal 1948 si rende autonoma dall’ingerenza sovietica, creando un modello nuovo di socialismo basato sull’autogestione delle fabbriche e sulla concorrenza. Alla morte di Tito però scoppierà in Jugoslavia la guerra,
Il Giappone invece venne occupato direttamente dall’amministrazione diretta degli Stati Uniti del generale MacArthur, che diede vita ad una classe dirigente democratica e redisse una nuova costituzione; importando quindi il modello politico e tecnologico occidentale che permetterà al Giappone di diventare una potenza competitiva.

Dal 1947 inizia la Guerra Fredda (termine ideato dal giornalista Lippmann) tra le due potenze mondiali dell’USA e dell’URSS.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email