Seconda Guerra Mondiale

1939
1 Settembre: Germania invade la Polonia che si arrende dopo 3 settimane
3 Settembre: gli inglesi e i francesi dichiarano guerra alla Germania
17 settembre: Russia invade la Polonia che viene divisa in due sotto un feroce regime occupazionale
Nei mesi successivi gli eserciti franco-inglesi e tedeschi si fronteggiano dietro le rispettive linee di trincea creando una situazione di stallo chiamata “strana guerra”
La Russia intanto conquista la Lituania, Estonia, Lettonia e attacca la Finlandia
1940
aprile: Germania attacca la Norvegia e la Danimarca accerchiando la Gran Bretagna con la Scandinavia
Francia
10 Maggio: Hitler decide di attaccare a sorpresa la Francia attraverso il Belgio e l’Olanda in modo da accerchiare i francesi e puntare verso Parigi (piano Manstein)
14 Giugno: conquistano il Nord della Francia e giungono a Parigi

-continuare la lotta: presidente del Consiglio
-arrendersi: destra e maggioranza
22 Giugno: armistizio tra Francia e Germania che divideva il territorio in due:
-centro-settentrionale: governo tedesco
-centro-meridionale: governo collaborazionista
Italia
Venne dichiarata la non belligeranza italiana, ma dopo le conquiste tedesche Mussolini volle contribuire
10 giugno: l’Italia entra in guerra con la Germania
Vi furono una serie di spedizioni fallimentari che solo l’intervento tedesco riuscì a risolvere
- liberazione di Malta dal dominio inglese
- invasione delle colonie inglesi in Africa
- 28 ottobre: invasione della Grecia
Inghilterra
Maggio: eletto primo Ministro Churchill
I tedeschi avanzano un ultimatum d’arresa che gli inglesi rifiutarono
Agosto-settembre: i tedeschi tentano l’invasione delle coste britanniche: Operazione leone marino
Lotta fra aviazione inglese (RAF) e aviazione tedesca (Luftwaffe) chiamata “battaglia d’Inghilterra” che si concluse con la vittoria inglese, che costo migliaia di morti fra civili e militari a causa dei bombardamenti
1941
Primavera: la Germania interviene di nuovo a sostegno dell’Italia:
-Nord Africa: battaglia nel canale di Suez
-Balcani: conquista la Iugoslavia, Grecia, Creta e alleanza con Romania e Bulgaria
Russia
Nonostante l’alleanza con la Russia, Hitler decise comunque di attaccare:
- i popolo slavi erano ritenuti inferiori
- patria del comunismo
- territorio ricco di materie prime
22 Giugno: Hitler invade la Russia con l’aiuto dell’Italia
La Russia perde i paesi baltici, la Bielorussia, ucraina e Crimea
L’avanzata si arrestò in autunno e si passò ad una guerra di logoramento
Giappone
La sua presenza in Cina aveva suscitato la disapprovazione dei francesi, americani e inglesi
27 settembre 1940: Patto Tripartito (Giappone, Germania, Italia)
Con la Russia stringe un patto di neutralità
Luglio: Giapponesi invadono l’indocina francese e gli americani rispondono con il blocco commerciale
7 dicembre: Giappone attacca le flotte americane a Pearl Harbor
America e Gran Bretagna dichiarano guerra al Giappone
Stati Uniti
Roosvelt è ricandidato presidente per la terza volta
Marzo: approvata la legge affitti e prestiti attraverso la quale veniva fornito del materiale bellico alle alleanze antifasciste e soprattutto agli inglesi


Agosto: Carta Atlantica firmata fra Gran Bretagna e Stati Uniti che prevedeva un piano in 8 punti attuabile alla fine del conflitto dai paesi vincitori:
- principio di collaborazionismo fra gli stati
- diritto dei popoli d’autodeterminazione
- disarmo generalizzato
26 gennaio 1942: 26 paesi sulla base della Carta Atlantica si dichiararono “Nazioni Unite”
1942
La Germania raggiunse la sua massima espansione. Il nazismo intendeva costruire una nuova Europa con una rigida gerarchia dove al vertice vi era la “grande Germania”. Si formarono due pensieri antitetici:
- Resistenza: contro il potere nazista
- Collaborazionismo: A favore del potere nazista
1942-1943: anno della svolta a favore dell’Alleanza (inglesi e americani) e una serie di vittorie
- maggio: Mar dei coralli
- giugno: isole Midway
- agosto-febbraio: Guadacanal (isole Salomone)
Africa
ottobre-novembre: truppe inglesi contro truppe italo-tedesche in Africa nella battaglia di El Alamein

maggio 1943: il Nord Africa viene liberato dalla presenza tedesca
Russia
Giugno 1942: la Germania attacca nuovamente la Russia con l’Italia ottenendo qualche successo
Luglio: battaglia di Stalingrado, la città venne assediata per sette mesi
Febbraio 1943: la Russia prevale e costringe alla resa i tedeschi
Italia
Giugno 1943: gli Alleati puntano all’Italia e giungono a Pantelleria
10 luglio: sbarco in Sicilia
23 luglio: occupazione di Palermo
marzo: diversi scioperi degli operai a Torino causati dal malcontento per i bombardamenti
Mussolini viene esonerato dalla carica e lo sostituì Badoglio
24-25 luglio: Mussolini viene fatto arrestare e portato prigioniero sul Gran Sasso
3 settembre: firmato l’armistizio a Cassibile che venne reso pubblico l’8 settembre
La Germania reagì occupando l’Italia centrale e settentrionale
9 settembre: gli Alleati sbarcano a Salerno ma l’avanzata viene fermata dai tedeschi lungo la linea Gustav
12 settembre: i tedeschi liberano Mussolini che costituì un nuovo stato fscista sottomesso alla Germania nel Nord Italia (Repubblica Sociale Italiana) con capitale Salò.
1944
4 giugno: gli Alleati liberano Roma e spinsero i tedeschi sulla linea gotica (da Rimini a La Spezia)
Gli Stati Uniti riescono ad allontanare le truppe giapponesi dal Pacifico
La Russia si stava spostando verso la Germania
Francia
Novembre-dicembre 1943: conferenza di Teheran: incontro fra Churchill, Roosvelt e Stalin sull’apertura di un secondo fronte in Francia e manifestare i programmi per il futuro:
- Roosvelt: nascita di un’organizzazione mondiale per discutere dei problemi internazionali
- Stalin: alleanza con i paesi circostanti alla Russia
- Germania suddivisa in zone di tutela
La conferenza si concluse a Mosca
Primavera: operazione Overlord prevedeva lo sbarco in Normandia (nord della Francia) degli Alleati
5-6 giugno: gli americani invadono la Normandia facendo credere ai tedeschi uno sbarco a Calais
15 agosto: operazione Dragoon prevedeva lo sbarco in Provenza degli Alleati
26 agosto: gli Alleati entrano trionfanti a Parigi
metà settembre la Francia fu completamente liberata
1945
Germania
Dopo i continui bombardamenti Hitler non sembrava volersi arrendere e mobilitò anche i civili
La Germania era presa fra due fuochi: ovest (Alleati) ed est (Russi)
25 aprile: alleati e Russi s’incontrano presso il fiume Elba
L’Italia viene liberata
30 Aprile: Hitler si suicida
7 maggio: il successore Donitz firma la resa senza condizioni
Giappone
Febbraio: conferenza di Yalta:
- la Russia si impegna ad entrare i conflitto con il Giappone
- Germania suddivisa in quattro zone controllate dall’alleanza
- Scioglimento dell’esercito tedesco e denazificazione
- Perseguimento giudiziario dei criminali nazisti
- Pagamento dei danni di guerra da parte dei tedeschi
- Autodeterminazione dei pesi
Roosvelt muore e gli succede Truman che ha intenzione di piegare definitivamente il Giappone
Luglio-agosto: conferenza di Potsdam:
- vennero riconosciuti i territori alla Polonia
- URSS ottenne parte della Prussia e della Polonia
6 agosto: viene sganciata la bomba atomica su Hiroshima
9 agosto: una seconda bomba atomica venne sganciata su Nagasaki
2 settembre: il Giappone firma la resa senza condizioni
ITALIA
8 settembre 1943: viene dato l’annuncio dell’armistizio concluso con gli americani
La vendetta dei tedeschi fu tremenda: ci furono delle stragi come quelle di Corfù e Cefalonia dove venne tenuto un referendum dagli stessi soldati che decisero di resistere ai tedeschi
L’Italia venne divisa in due:
- centro-Nord: Repubblica di Salò fondata da Mussolini
-sud: Regno d’Italia che dichiarò guerra alla Germania il 13 ottobre
Alcuni giovani s schierarono con i tedeschi, altri contro (nasce la Resistenza)
Secondo lo storico Claudio Pavone si intrecciarono tre diversi conflitti:
- guerra patriottica
- guerra civile: tra partigiani e fascisti
- guerra di classe: comunisti contro i ceti che avevano sostenuto il fascismo
settembre- dicembre 1943: bande partigiane (formate da operai, contadini e studenti, ceto medio, ufficiali e soldati del vecchio esercito italiano) si muovono verso nord, sostenuti da giovani senza che avevano rifiutato la chiamata alle armi (reticenti alla leva)
settembre: comitato di liberazione nazionale formatosi a Roma per coordinare le bande partigiane
al comitato aderirono tutti i partiti che vennero sciolti dalla leggi fascistissime con diversi ideai:
- comunisti: rivoluzione sociale su modello sovietico
- socialisti: politica di riforme e lotta di classe
- partito d’azione: nuova struttura fondata sul CLN
- democratici cristiani: Stato democratico
si discusse anche sull’organizzazione politica:
- comunisti e socialisti: democrazia
- cattolici e liberali: monarchia
marzo 1944: Togliatti tenne un discorso a Salerno (svolta di Salerno) che invitava tutti i partiti ad unirsi nell’ideale antifascista e di non pensare presto alle sorti dell’Italia, venne ascoltato.
Il re Vittorio Emanuele III si dimise per lasciare il posto al figlio Umberto che divenne Luogotenente Generale del Regno
Giugno 1944: Roma viene liberata, Badoglio lascia il posto a Bonomi che espone il suo programma politico:
- defascistizzazione dello stato
- aiuto ai resistenti del nord
- autonomia dagli alleati
La repubblica di Salò raccolse pochi consensi e appoggiata solo dai nazisti iniziò una violenta persecuzione agli ebrei.
Grazie agli interventi partigiani, tutta l’Italia venne liberata in poco tempo e Mussolini decise di fuggire in svizzera travestito da soldato tedesco.
28 aprile: Mussolini venne riconosciuto e fucilato con la moglie, i corpi vennero poi esposti a piazza Loreto, Milano.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email