Ominide 760 punti

Seconda guerra mondiale - Cronologia essenziale

Germania isolata politicamente dal ’33 al ’36. Dopo la guerra d’Etiopia l’Italia si avvicina alla Germania perché non aderisce alle sanzioni imposte al Bel paese da Francia e Inghilterra.
1936 - 1937: asse Roma - Berlino. Alleanza formale e non ufficiale tra Italia e Germania.
Politica estera della Germania nazista (vendicare la sconfitta della I guerra mondiale):
- annessione (Anschluss) dell’Austria: nel ‘34 non riesce e nel ’38 non osteggiata dall’Italia. Austria annessa in modo pacifico, occupazione tedesca senza spargimenti di sangue, perché lì gran parte della popolazione era nazista o fascista o comunque favorevole al governo nazista provvisorio di Seyss-inquart Anschluss ufficializzata con un plebiscito popolare nel marzo del ‘38.

- Reazione degli alleati: politica dell’appeasement. Lasciarono strada libera alla politica di Hitler.
- Rivendicazione del territorio dei Sudeti (regione a maggioranza tedesca). Patto di Monaco (settembre ’38): incontro di Hitler, Mussolini, Daladier, Chamberlain (ne parlò come una vittoria della pace diplomatica.
- nel ’39 Hitler annesse l’attuale repubblica Ceca (Boemia e Moravia) e si creò lo stato - fantoccio slovacco.
- causa dello scoppio della guerra: questione polacca. Hitler voleva passare militarmente attraverso il corridoio di Danzica, ma la Polonia rifiutò. Invasione della Polonia il I settembre del ’39.
- 3 settembre: dichiarazione di guerra di Francia e Gran Bretagna. Esercito polacco: fanteria e cavalleria contro i carri armati tedeschi.
Patto Molotov - Ribbentropp 23 agosto ‘39: accordo russo-tedesco per spartirsi la Polonia e le sfere d’influenza alla Russia sarebbero andati i paesi baltici e la Finlandia]. Invasione sovietica della Polonia il 17 settembre: 4 settimane di guerra con sconfitta polacca. Strage di Katyn: prigionieri militari polacchi in mani sovietiche massacrati→colpa data ai tedeschi.

Finta guerra: fase di non belligeranza dalla fine della guerra polacca fino ad aprile ’40. Riorganizzazione e spostamento ad Ovest dell’esercito tedesco.
Aprile ’40: invasione di Danimarca e Norvegia da parte della Germania in meno di un mese.
Maggio ’40: operazione “colpo di falce” contro la Francia→invasione di Belgio e Olanda, sfruttando la tattaica Blitzkrieg (guerra-lampo: attacchi rapidi e veloci con i carri armati contro il nemico, cogliendolo di sorpresa) ed in questo modo la Germania aggira la linea difensiva maginot ed entra in Francia conquistandola (Francia si basava solo sulla difesa statica, perciò la Germania riuscì facilmente a vincere, ed entra a Parigi il 14 giugno). Sud della Francia: costituzione di un governo collaborazionista a Vichy (presidente: maresciallo Petain).

Giugno ’40: 10 giugno l’Italia entra in guerra perché la Francia stava per essere sconfitta e Mussolini credeva che la guerra sarebbe durata pochissimo, sapeva che l’Italia non era pronta ad una grande guerra. Gran Bretagna non si arrende alla Germania, ma resta l’unica nazione antinazista. Apertura del nuovo fronte africano. Viste le colonie italiane in Africa: Libia, Etiopia, Eritrea, Somalia.
Settembre ’40: battaglia d’Inghilterra [fino a marzo ‘41]: la Germania tenta di invadere la Gran Bretagna, ma non riesce→battaglia aerea vinta dal Regno Unito→→rinuncia della Germania. Italia da sola contro la Gran Bretagna fino a febbraio ’41. Perdita della Cirenaica.
Ottobre ’40: l’Italia attacca la Grecia per dimostrare la sua forza militare, ma non riesce a vincere fino all’intervento tedesco del marzo ‘41: conquista della Grecia passando attraverso la Jugoslavia (conquistata).
Febbraio ’41: aiuti tedeschi (Afrika korps: due corrazzate e due divisioni di fanteria motorizzata) agli italiani in Libia, guidati da Rommel. Riconquista della Cirenaica.
Giugno ’41: 22 giugno: operazione Barbarossa. Invasione dell’URSS riuscita ed avanzata per molti km nel territorio russo, fin fuori a Mosca in dicembre, che non riescono a conquistare a causa della rigidità dell’inverno russo
Dicembre ’41: 7 dicembre il Giappone attacca Pearl Harbour (USA) perché gli USA osteggiavano l’impero giapponese e l’avevano sanzionato pesantemente, quindi il Paese del Sol levante si trova costretto all’attacco→distruzione di molta della flotta americana→→apertura del fronte del Pacifico
Gennaio ’42: rapida espansione giapponese (Indocina, Malesia, Filippine, Indie orientali olandesi...).
Giugno ’42: ultima offensiva tedesca sul fronte orientale (sovietico) che aveva come obiettivo la conquista di Stalingrado ed il Caucaso avanzata fino a Stalingrado. Battaglia di Stalingrado (Settembre ’42 - Gennaio ‘43 - Battaglia di logoramento dei tedeschi). Sconfitta tedesca 6 giugno: Battaglia del Midway: battaglia navale tra USA e Giappone (vinta dagli americani)
Battaglia del Mar dei Coralli (vinta dagli americani)
Battaglia di Guadalcanal (vinta dagli americani)
Ottobre ’42: 23 ottobre battaglia di El - Alamein: avanzata italotedesca in Egitto di un migliaio di km. Battaglia contro gli inglesi e sconfitta italo - tedesca. Retrocessione fino alla Tunisia gennaio ‘43
Novembre ’42: gli americani sbarcano in Marocco
Gennaio ’43: battaglia di Tunisia tra gli angloamericani e gli italotedeschi fino a maggio ’43. Vittoria degli angloamericani e conquista della Tunisia
Maggio ’43: fine del fronte africano
Luglio ’43: 10 luglio. Sbarco americano in Sicilia e creazione del fronte italiano. Conquista della Sicilia in agosto [25 luglio: caduta del fascismo→capo del governo: Badoglio (arresto di Mussolini) formale continuazione della guerra a fianco dei tedeschi.
Settembre ’43: armistizio il 4, ufficializzato l’8, con gli alleati. I tedeschi invadono l’Italia (Italia settentrionale e centrale fino a Roma) Vittorio Emanuele III non da alcun ordine all’esercito, che viene lasciato del tutto a sé stesso, quindi i tedeschi fanno quel che vogliono con l’esercito italiano (esecuzioni, deportazioni, stragi…) {A sud: Italia libera, del re; a nord: tedeschi} Dopo la liberazione di Mussolini dai tedeschi venne creata al nord la RSI, detta repubblica di Salò (collaborazionista coi tedeschi).
Nel ’43 i tedeschi continuano a ritirarsi dal fronte orientale.
Gennaio ’44: gli alleati dall’Italia attaccano i tedeschi che erano al nord
Giugno ’44: liberazione di Roma dai tedeschi
6 giugno: sbarco in Normandia degli alleati e liberazione della Francia
Agosto ’44: 25 agosto Parigi viene liberata
Tedeschi circondati a oriente dai Russi, a sud e a ovest dagli alleati
Dicembre ’44: ultima offensiva tedesca sul fronte occidentale. Battaglia delle Ardenne (confine col Belgio, sul Reno) e successiva sconfitta tedesca
Gennaio ’45: invasione della Germania da parte degli alleati {nella prima parte dell’anno: battaglia di Okinawa e Iwo Jima(isola solforosa). Strenua difesa giapponese (kamikaze): a seguito di queste battaglie gli alleati decidono di non sbarcare in Giappone. Lancio di due bombe atomiche a Hiroshima e Nagasaki il 6 e 9 agosto 1945.
Aprile ’45: fine della battaglia delle Ardenne.
I russi arrivano a Berlino→ battaglia di Berlino e successiva caduta dei tedeschi, dopo circa 10 giorni (suicidio di Hitler il 30 Aprile).
9 maggio: fine ufficiale della guerra in Europa.

Registrati via email