Ominide 50 punti

Russia

Nel 1881 c'è l'assassinio Alessandro II e le forze di opposizione si allargarono dai gruppi dell’intelligencija agli operai e contadini.
Alessandro III fa un regime autocratico e repressione poliziesca, persecuzione ebrei e oppressione nazionalità non russe alimentato e incoraggiato dalla polizia e governo, rigido centralismo.
Il Motivo del fermento rivoluzionario ancora il malcontento dei contadini e crea problemi all'equilibrio già precario del mir (insufficienza terra assegnata alle comunità e onere finanziario del riscatto) fu ulteriormente scosso dall’aumento della popolazione e dalle conseguenze dell’industrializzazione.
La politica di industrializzazione aiuta a mantenere l'immobilismo delle strutture sociali delle campagne e per impedire disgregazione del mir lo scopo è quello di intensificare pressione fiscale e mantenere stabilità politica. La creazione di un moderno apparato industriale grazie a Stato e senza trasformazione agricoltura.
La politica di industrializzazione si basò sull’incoraggiamento all’afflusso di capitale straniero e sull’intervento statale; risultato: alcune importanti zone industriali in mezzo a un immenso territorio che conservava un carattere agricolo arretrato.
Sviluppo industrializzazione porta ad una resistenza della classe dirigente e opposizione.
Si ha una ripresa del movimento populista e nascita del partito socialista rivoluzionario (1900); per i marxisti lo sviluppo capitalistico era una fase necessaria dello sviluppo economico e premessa indispensabile per la rivoluzione socialista; operai principale forza rivoluzionaria; obiettivo di creare partito socialdemocratico raggiunto nel 1898.
Lenin passò all’attività politica ricostruendo le fila del partito; partecipazione polemica contro i populisti, contributo a creazione del partito, attività propagandistica e organizzativa = posizione di 1° piano; nel 1903 il partito socialdemocratico poté tenere un Secondo Congresso: ci sono due tendenze sui metodi di azione
1. per il gruppo bolscevico (Lenin), il partito doveva essere formato da rivoluzionari professionali, capaci di operare con la disciplina nell’illegalità;
2. i menscevichi miravano a creare un partito di tipo occidentale e puntare sulla pressione politica: una trasformazione capitalistica e borghese doveva svolgersi prima che il movimento operaio potesse attuare programma sociale.
Per Lenin intervento di una forza consapevole, organizzata e legata alla classe operaia poteva trasformare la lotta della democrazia contro l’autocrazia in una rivoluzione socialista si crea un'alleanza attraverso il partito socialdemocratico (borghesi e nobili progressisti) che trovò una nuova forma di organizzazione nel partito costituzionale democratico (cadetti).
Il Fermento politico diede vita ad un'ulteriore resistenza delle nazionalità non russe alla politica di accentramento.
La crisi di regime esplose in occasione della guerra russo-giapponese (1905). Per la prima volta allora si fece l’esperienza della connessione tra guerra e rivoluzione.

Registrati via email