I Regimi parlamentari

La Gran Bretagna

Carattere dello Stato
Estensione del diritto di voto
Potere effettivo degli organi rappresentativi, rispetto l'attività di governo: parlamento.

Il potere del parlamento e più qualificante del diritto di voto perché dopo il Secondo impero Francia e Germania bismarckiana e si era visto che è un regime autoritario fosse di fatto compatibile anche con il suffragio universale.

La presenza di un parlamento investito dell'autorità necessaria per controllare l'operato del governo: Stato con istituzioni libere.

Inghilterra:
All'indomani del 1867 riforma elettorale, protagonisti Gladstone Disraeli
Liberale: Gladstone Primo Ministro dal 1868 al 1874; 1880-1885.
Conservatore: Disraeli Primo Ministro dal 1874 al 1880. + 1881

Entrambi favorevoli ad una politica di riforme e non più solo dei liberali.

La crescita industriale inglese contribuì:

1879-1880 grave crisi agraria, fu una delle conseguenze della confermata libertà dei traffici grazie alla quale affluirono sul mercato inglese grandi quantità di cereali a prezzi inferiori a quindi dei produttori locali.
La crisi agraria portò alla ridotta produzione di questo genere, e costrinse parte dei lavoratori agricoli verso i mercati di lavoro urbani, verso le città.

Riforme in campo sociale:
Volta a garantire una maggiore protezione dei ceti popolari, provvedimenti diretti, maggior potere di intervento sindacali.

1881 riconosciute le Trade Unions fino ad allora tollerate.
- Si cercò in questi anni di ridurre la distanza ancora enorme tra i ceti sociali.
- Resa obbligatoria la scuola primaria (1880).
- Nuove importante riforma elettorale: diritto di voto a tutti cittadini maschi che pagavano il canone. Il voto diviene segreto (1884).
- introdusse il sistema dei liberi concorsi per assunzione delibere impieghi.

La pressione irlandese:
1869 la Chiesa anglicana cessò di essere anche nei Irlanda la Chiesa ufficiale e cattolici e non dovettero più mantenerla.
Ancora respinta la home rule il diritto di governare in casa propria (1892-93 Gladstone riuscì a farla provare solo alla camera dei comuni).

Edoardo VIII: 1901 muore la regina Vittoria fine di un'epoca, gli succede il figlio.
1901-1910 Edoardo VIII amante dei piaceri.
1895 × 1 decennio al potere I conservatori con gli unionisti guidati da Chamberlain (1836-1914) già sindaco di Birmingham dove aveva introdotto importanti misure di socializzazione, è noto per le sue tendenze radicali.
1886 aveva lasciato il partito liberale, disaccordo con la politica irlandese di Gladstone (dinamismo e aggressività) che voleva la home rule.

In questi anni emerge un sentimento nazionalistico.

-Chamberlain volontà di affermare la supremazia degli interessi inglesi: uniti a quelli delle colonie mediante imposizione di barriere doganali elevate nei confronti dei prodotti non appartenenti al Commonwealth .
Chamberlain e ministro delle colonie, la sua è una politica economica protezionista.
1906 elezioni vincono i liberali, nasce il partito laburista.

Partito laburista
due iniziative intellettuale:
-Intorno a Sydney e Beatrice Webb, gruppo di intellettuali favorevoli al socialismo: i Fabiani (dall'esempio del dittatore romano Fabio Massimo temporeggiatore, il cunctator) il loro socialismo accettava la democrazie a ne adottava e metodi. Promossero la London School of economics.
Politica:
-Hardie aveva convinto le Trade Unions a sostenere nell'elezione le candidature autonome di sindacalisti, (fino ad allora nelle liste liberali) sembrava ormai maturo il tempo perché la classe operaia inglese assumesse direttamente la difesa dei propri interessi.

Nascita del movimento femminista:
Dal 1894 le donne potevano votare nelle amministrative.
Chiedono di poter godere del voto pubblico.
Suffragette: coraggio, agitarono la vita pubblica.

Riforme sul piano della previdenza sociale:
Dopo il 1906 i governi liberali pongono le basi per il Welfare State lo Stato assistenziale.
Nuovo personaggio politico David Lloyd George 1863-1945
Le assicurazioni nazionale che assicuravano le pensioni di vecchiaia di assicurazione per la malattia e la disoccupazione era non onere finanziario.
Nel 1909 il bilancio proposto da Lloyd George gravava sulle classi agiate, quindi ci fu uno scontro con la camera dei Lords, che si rifiutò di approvare, ma la questione era già passata alla camera dei comuni.

1911 Fu un conflitto costituzionale che si chiude con la sconfitta dei Lords con la conseguente perdita dei loro diritti, e ne esce rafforzata la camera dei comuni, ramo del parlamento eletto dal voto popolare. Vincono perché a causa delle tassazioni erano peggiorate le condizioni di vita.
Parliament Act: la camera dei Lords perde il diritto di veto nelle questioni finanziarie.

Giorgio V:
1910 muore Edoardo VIII salì sul trono il figlio Giorgio V, equilibrato, ma c'erano crescenti tensioni sociali.
Malgrado le molte riforme, la distanza economica tra i ceti alti e bassi e rimaneva grandissima, ed esteso il privilegio sociale. Il grande disagio portò nel 1911-12 a degli scioperi dei marittimi delle ferrovie e delle miniere e dei servizi portuali.
1914 stava precipitando la situazione rendete sempre più esplosiva.

Registrati via email