Ominide 3880 punti

N.E.P. : nuova politica economica

Un istituzione fondamentale durante il governo di Lenin fu l’aver istituito una nuova politica economica che prese il nome di N.E.P. che sta per “nuova politica economica”. Eda una politica che tendeva ad apportare riforme economiche e cercare di condurre una lotta contro l’analfabetismo, attraverso l’istituzione di scuole pubbliche di ogni ordine e grado. La NEP prevedeva anche la nascita di un piccolo ceto di proprietari terrieri che presero il nome di “Kulaki”, piccoli proprietari terrieri che avevano piccoli appezzamenti di terra. Lenin avvia un programma di smantellamento della proprietà privata ma esso non è totale. La NEP prevedeva nel programma, l’organizzazione di un sistema sanitario, assistenziale per le famiglie russe più indigenti (povere), esse potevano essere aiutate con una politica assistenziale. Un altro aspetto della NEP è il riconoscimento di una legge che prevedeva il diritto di autodecisione delle varie nazionalità in Russia, questo non è altri che il principio Wilsoniano dell’autodeterminazione dei popoli. Lenin con una riforma che rientra nella NEP si riconosce l’autodeterminazione delle nazionalità quali: Ucraina, Bielorussia e Repubbliche del Caucaso. In questo modo lo stato Russo cambiò il nome e prese il nome di URSS, unione delle repubbliche socialiste sovietiche.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email