Genius 4929 punti

MOVIMENTO STUDENTESCO: IERI E OGGI
Vi sono sostanziali differenze tra il movimento studentesco del '68 e quello dei giovani d'oggi. Nel '68 gli studenti sapevano per cosa scioperavano e la maggior parte delle motivazioni degli scioperi erano serie. Erano anche comuni a tutti gli studenti quindi ne consegue che vi era solidarietà tra i vari istituti anche di città e stati diversi. Le manifestazioni erano ben organizzate e molto numerose motivo per cui attiravano l' attenzione dei politici o degli interessati al messaggio che gli studenti volevano lanciare. Oggi gli studenti quando organizzano manifestazioni o altre forme di sciopero non sono molto organizzati e soprattutto non sono molto solidali tra loro. Spesso si fanno strumentalizzare oppure non hanno idee chiare, quindi anche se le manifestazioni sono ben organizzate e vi partecipano molte persone le forme di protesta non danno esiti particolarmente positivi. Questo è dovuto anche al fatto che oggi non vi sono gravi problemi all'interno dell'ambiente scolastico. Vi sono però gravi problemi per quanto riguarda le leggi finanziarie, ma gli studenti non scioperano perchè il problema non li tocca da vicino.

MOVIMENTO STUDENTESCO: LE ORIGINI
Il movimento studentesco nasce nelle università Americane e da qui si diffonde nel resto del mondo. I motivi del malcontento erano i comportamenti dei soldati americani nel Vietnam, le regole di comportamento vigenti nelle università (retrograde e non adatte alla nuova generazione), i corsi di studio e il comportamento del corpo docente (autoritario e spesso fasullo). Anche nel resto del mondo il movimento studentesco seguì le idee americane, ma, soprattutto in Italia, la rivolta dilagò anche nelle scuole medie superiori e spesso gli studenti si allearono con il movimento operaio.

Registrati via email