Il movimento fascista e la marcia su Roma


Agitazioni sociali, propaganda socialista, violenze, risentimenti e timori provocarono reazione di cui si rese interprete il movimento fascista.

I fasci di combattimento
Il movimento fascista nasce a Milano il 23 marzo del 1919 con la fondazione dei Fasci di combattimento per iniziativa di Mussolini (stabile in piazza s. Sepolcro)

L'incendio dell'avanti
A fine guerra (di cui Mussolini era il sostenitore) Mussolini era alla ricerca di uno spazio politico, attraverso il suo quotidiano "il popolo d'Italia" lo ricercava sollecitando le richieste generiche, ma con toni accesi, per le riforme interne, estremismo e rivendicazioni nazionalistiche più esasperate.

1919 ai primi di aprile, incendio dei locali del quotidiano socialista l'Avanti a Milano, dopo Mussolini i fascisti schierati accanto a D'Annunzio.

Elezioni politiche 1919

Mussolini propose la candidatura, ma fu un fiasco fino a 1/2 del 1920 fascisti avevano un ruolo marginale.

Autunno 1920
Questione più importante, politica intera
D'Annunzio isolato a Fiume

Novembre 1920, trattato di Rapallo
Raggiunta la soluzione per confine orientale italiano: accordo diretto tra Italia e Jugoslavia, confine italiano fino al Monte Nevoso, includendo tutta l'Istria, Jugoslavia otteneva la Dalmazia tranne Zara, Italia. Fiume diventa stato indipendente.

Governo Giolitti (dicembre 1920)
Mutato anche il governo 1920 Nitti era caduto, presidente del consiglio, ministro Esteri Carlo Sforza (+1952). Intimava D'Annunzio di abbandonare Fime e di fronte al rifiuto interveniva con le armi. Scarse reazioni nel paese. Ruolo nuovo dei Fasci di combattimento.

- Sia Nitti che Giolitti, risoluzione per differente situazione parlamentare, riuscendo ad ottenere la collaborazione di una parte dei socialisti.
Tra di questi Turati ostili al rivoluzionarismo verbale, Massimalismo.
Per favorire questo però il governo aveva poca energia nel reprimere le violenze durante la lunga stagione di agitazioni sociali e, molti contadini ritenevano di non essere sufficiente,ente protetti dalle pubbliche autorità.

In questo clima in più c'era un forte desiderio di rivincita e odio sociale, i fasci si moltiplicarono per iniziativa di elementi locali, dandosi una struttura paramilitare.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email