Martin Luther King - Considerazioni

Il suo discorso ha creato la retorica del sogno. Martin Luther King lo pronunciò a Washington, al Lincoln Memorial, il 28 agosto 1963, durante la marcia per i diritti civili in occasione del centenario della firma del Proclama sull’Emancipazione da parte di Abram Lincoln.
Martin Luther King in questo discorso esprime i suoi desideri.
Le sue parole sono parole di giustizia di uguaglianza, di fratellanza , di verità.
Sono parole pesanti come pietre. Martin Luther King, una persona che ha voluto rischiare la sua vita per ottenere la parità tra bianchi e neri, ha rischiato tutto, un uomo che ha avuto moltissimo coraggio per cercare di cambiare il mondo, ottenere un mondo migliore.
È stato molto coraggioso , infatti non ci ha solo creduto , per questi obiettivi, ha rischiato.
Queste sono parole toccanti, commoventi, che sono rimaste nella storia:
“io ho davanti a me un sogno , che un giorno i figli di coloro che un tempo furono schiavi e i figli di coloro che un tempo possedettero schiavi sapranno sedere insieme al tavolo della fratellanza. Il mio sogno è che un giorno perfino lo stato del Mississippi , uno stato colmo di arroganza , di ingiustizia, sarà un giorno oasi di libertà e di giustizia. Io ho davanti a me un sogno, che i miei quattro figli piccoli vivranno un giorno in una nazione nella quale non saranno giudicati per il colore della loro pelle, ma per le qualità del loro carattere. Io ho davanti a me un sogno, che un giorno i ragazzini bianchi stringeranno la mano ai ragazzini di colore come se fossero fratelli e sorelle”
Parole che hanno un significato profondo e che hanno cambiato il modo di pensare delle persone facendo sì che anche i neri fossero integrati nella società americana.

Registrati via email