Yaschin di Yaschin
Habilis 1770 punti

Luigi Filippo, re di Francia

L'ultimo re di Francia Luigi Filippo (Parigi 1773 - Claremont 1850) era membro della famiglia d'Orléans, il ramo più giovane della casa regnante di Borbone, e figlio di Filippo Egalité. Fu prima ufficiale dell'Esercito reale e combatté poi come generale nell'Esercito repubblicano partecipando alle prime battaglie della Rivoluzione francese a Valmy e a Jemappes. Nel 1793, sospettato di essere implicato in un complotto per ristabilire la monarchia, abbandonò il paese; durante gli ultimi anni del periodo rivoluzionario e napoleonico, Luigi Filippo visse perciò in esilio. Fu in Svizzera, in America (1796-99), in Inghilterra (1801-08). Mentre trascorreva un periodo in Sicilia sposò (1809) Maria Amelia, figlia di Ferdinando IV di Napoli e discendente di Luigi XIV di Francia. Nel 1814 Luigi Filippo ritornò in Francia e con la sua numerosa famiglia si stabilì a Parigi. Le sue simpatie politiche andavano all'opposizione liberale del restaurato regime borbonico, ma non è del tutto certo che abbia avuto un qualche rilevante coinvolgimento politico. Nel 1830 comunque, quando la Rivoluzione di luglio scacciò Carlo X da Parigi, costringendolo ad abdicare, i partigiani orléanisti, superando l'opposizione dei deputati e del popolo, riuscirono a far accettare Luigi Filippo come re dei francesi. Luigi Filippo, divenuto re, rispettò il sistema di governo parlamentare, ma sia attraverso una scelta di primi ministri sottomessi, sia valendosi di intrighi parlamentari e di una sapiente concessione di favori, raggiunse un alto grado di potere personale. Si oppose a qualsiasi tentativo di rendere il governo più rappresentativo e responsabile; il suo governo divenne così sempre meno rispondente ai bisogni e alle aspettative di un paese che stava per affrontare un periodo di cambiamenti economici e sociali rivoluzionari. Il 23 febbraio 1848 una dimostrazione di secondaria importanza si trasformò in insurrezione e Luigi Filippo si trovò senza appoggi concreti, politici o militari.

Abdicò il 24 febbraio e quello stesso giorno ebbe termine la monarchia orléanista con la proclamazione della Seconda repubblica. Luigi Filippo riparò quindi in Inghilterra, dove morì.

Registrati via email