Coma di Coma
Genius 2445 punti

Leggi delle guarentige


Per risarcire il papa dello stato Pontificio,il parlamento italiano voto' la legge delle Guarentige 1871.Che assegnava al papa i palazzi Vaticani e castel Guandolfo in perpetuo godimento;riconosceva inoltre al papa i diritti sovrani e alla chiesa la liberta' di organizzazione,di culto e di propaganda;assegnava inoltre una rendita annua per il mantenimento del clero.Pio IX da parte sua non accetto' la nuova situazione;scomunico' il re e il governo italiano e in seguito nel 1874 con un documento intitolato"non expedit(non e' opportuno)"vieto' ufficialmente ai cattolici di partecipare attivamente alla vita politica dello stato italiano,proibendo loro di candidarsi e di votare"ne' eletti ne' elettori(sue testuali parole)".Si apriva in questo modo la cosidetta"questione Romana".Risolta poi nel 1929 da Mussolini con i patti Lateranensi:concordato e la riforma Gentile(riforma della scuola attuata da Giovanni Gentile nel 1923 che concedeva ampi privilegi alla religione cattolica,che diventava materia scolastica obbligatoria).

Registrati via email