Ominide 50 punti

L'imperialismo fascista

Politica estera fascista = aggressiva, volta al revisionismo del sistema tradizionale. Dopo il termine del flusso migratorio in America, l’Italia necessitava di uno sbocco sul mediterraneo, che urgeva soprattutto in virtù della crisi del 1929.
L’imperialismo era una parte integrante dell’ideologia fascista. Il passato della Roma imperiale era presente tra i simboli del fascismo, e la conquista di altri possedimenti coloniali rientrava tra i progetti del Duce. Il mito della “vittoria mutilata” veniva alimentato dalla propaganda. Le mire espansionistiche di Mussolini si indirizzavano vero L’Etiopia, dove regnava il negus (principe sovrano). Infatti, prendendo a pretesto alcuni incidenti di frontiera, nel 1935 le truppe italiane attaccarono il regno etiopico penetrandovi dall’Eritrea e dalla Somalia. Inutili furono le sanzioni economiche della società delle nazioni e persino la Gran Bretagna, che controllava il canale di Suez, non impedì il passaggio delle navi italiane che trasportavano armi e soldati. In questo modo, il 9 Maggio 1936 fu proclamato l’impero e Vittorio Emanuele III, che ormai era comprimario della scena politica italiana ricevette il titolo di Imperatore d’Etiopia. Sul piano internazionale la conquista dell’Etiopia creò un motivo di contrasto con la Francia e la Gran Bretagna, che nel mediterraneo avevano vitali interessi da difendere. Ciò contribuì a schierare l’Italia dalla parte opposta, cioè accanto a Hitler, con cui firmò l’Asse Roma-Berlino, che sancì definitivamente l’associazione del fascismo alla politica hitleriana e la volontaria uscita dalla società delle nazioni. Patto, che fu rafforzato poi nel 1937, con l’Asse Roma-Berlino-Tokyo (l’intendo di Mussolini è trasformare l’Italia in una potenza, soprattutto imponendosi nella guerra civile che imperversava in quegli anni in Spagna ). Infine, decisivo per garantire l’effettiva unione del reich tedesco e l’impero italiano fu il Patto d’Acciaio (firmato dai rispettivi ministri degli esteri Ciano e Ribbentrop), con il quale si stabliva un'alleanza sia difensiva che offensiva fra i due Paesi.

Registrati via email