Ominide 3880 punti

La crisi del governo Giolitti

Il sistema giolittiano comincia ad entrare in crisi a livello politico. Il nazionalismo cresce e acquista credibilità in seguito ai fatti accaduti con la guerra in Libia, facendo appunto nascere una sorta di impero, dimostrando che con la guerra si possono realizzare cose che con atteggiamenti pacifici sono irraggiungibili. La politica Giolittiana viene vista come una politica che pone dei limiti, fiacca, e molto moderata non ben vista da molti. Il sistema Giolittiano quindi va in crisi politica ed ideologica. Il movimento nazionalista diventa a Firenze nel 1910, 1912 un vero e proprio movimento politico. Loro propongono un governo più autoritario all’interno e più duro all’esterno. La corrente massimalista fa parte del partito socialista seguendo come ideologo Marx, che poi si separerà formando il partito comunista italiano nel 1921 dove prende luogo una rivolta per far nascere un paese senza classi e divisioni. Siamo nel 1912-1913 prima del primo conflitto mondiale. In questo periodo il nazionalismo e il massimalismo stanno crescendo, quindi queste parti più irrequieti, meno moderate si stanno sviluppando causando non pochi problemi a Giolitti il quale progressivamente comincia a perderne il controllo. Un altro elemento che determinerà difficoltà nel sistema elettorale è rappresentato dalla riforma di Giolitti sull’allargamento del suffragio universale maschile, aumentando la partecipazione delle masse popolari e questo allargamento non consentì più a Giolitti di praticare il clientelismo che nella prima fase di governo gli era riuscito bene perché comunque le masse sono tante, difficili da gestire e quindi il clientelismo non è più efficace. Da questo momento si vedrà la presenta di nuove realtà politiche le quali non riescono più ad essere manovrate da Giolitti come appunto i nazionalisti e i massimalisti. Giolitti non è più in grado quindi di contrastare l’azione meno aperta alle riforme del partito socialista (massimalista) e a destra i nazionalisti perciò Giolitti si dimetterà.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email