Genius 2742 punti

La Francia della Terza Repubblica

La Terza Repubblica
Dopo la sconfitta contro la Prussia e la caduta di Napoleone III, nel 1870 la Francia proclamò la Terza Repubblica. Superata l'esperienza della Comune, si trovò ad affrontare:
- le difficoltà dovute alle pesanti condizioni imposte dai Tedeschi;
- la nascente volontà di riscatto nei confronti della Germania (revanscismo);
- lo scontro tra monarchici e repubblicani.

I governi repubblicani
Fino al 1912 il governo rimase in mano a repubblicani moderati e radicali. In questi anni:
- vennero realizzate riforme che estesero la democrazia e laicizzarono lo Stato;
- monarchici e reazionari provarono a rovesciare la repubblica (nel 1877 con Mac Mahon nel 1889 con il generale Boulanger);
- si diffusero il revanscismo, le tensioni antidemocratiche e l'antisemitismo;

- ci furono agitazioni sindacali e tumulti. I socialisti estremizzarono le loro posizioni. Ciò favorì i conservatori, che tra il 1912 e il 1914 andarono al governo con Poincaré, revanscista e militarista.
Nel 1914, alla vigilia della prima guerra mondiale, i radicali tornarono al governo.

Registrati via email