L’Età Edoardiana


(1901 - 1910)

•• Dopo la morte della regina Victoria (1901) suo figlio diventa re Edward VII (1901 - 1910). Il suo regno è stato corto, ma è riuscito a creare culturalmente un’età vera: l’età edoardiana: ha modernizzato la monarchia che era diventata bigotta e puritana con Victoria. Ridecora Buckingham Palace. Sottoscrive un accordo con la Francia nel 1904, il Entente Cordiale. La diplomazia di questo re aiuta l’Inghilterra a stabilirsi come potenza europea: insieme con la Russia e la Francia sono sempre schierate contro Germania, Italia e Austria. Soltanto sul piano sociale ci sono delle similitudini tra i due regni: la distinzione in classi sociali rimane; in più, non riesce a dare diritti alle classi più poveri, che sono senza cibo, senza vestiti e nella popolazione si diffonde il malcontento.
•• Dopo la vittoria dei Liberali nelle elezioni del 1906 il primo passo da fare è fare riforme sociali per la povertà. Ci sono due gruppi di Liberali: quelli tradizionali che si affidano a una politica del lasciar fare (come i Radicali) e quelli che supportano il neoliberalismo, tra i quali Churchill. Si fanno delle riforme per arginare la povertà e per aiutare i bambini. A scuola si cominciano dei controlli medici regolari e gratuiti. Si introducono le pensioni e si fanno altre riforme per tutelare i lavoratori, incentivare all’occupazione e migliorare le condizioni lavorative: è l’inizio del welfare state. Il principio è che il Governo ha la responsabilità della povertà. Si fanno delle riforme anche per il Parlamento e si stabilisce che le elezioni si fanno almeno ogni cinque anni (è tutt’ora così). Nel 1900 le donne sono ancora considerate cittadini di seconda classe (second-class citizens) e non possono votare alle elezioni per il Parlamento. Viene fondata da due donne la Women’s Social and Political Union (WSPU), le attiviste sono chiamate le “suffragettes” e volevano il diritto di voto. Fanno delle manifestazioni come i Pride, anche scontrandosi violentemente contro la polizia: molti militanti sono anche mandati in prigione. Nel 1918 le donne sopra i 30 anni possono votare.

•• Altra novità dell’età edoardiana è la nascita di riviste e giornali popolari. Il Daily Mail viene lanciato nel 1896; la novità è il prezzo decisamente conveniente (solo mezzo penny), gli articoli sono corti e scritti in modo semplice e accessibile alla popolazione non ancora completamente alfabetizzata.
•• Per il trasporto questa età edoardiana rimane ancora arretrata, usando i cavalli e i treni solo per le lunghe distanze. A Londra la metropolitana viene notevolmente estesa ed elettrificata solo nel 1905, con enormi conseguenze positive per la possibilità di lavoro e di movimento.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email