Lorep di Lorep
Ominide 1403 punti

LE DINAMICHE DELLA GUERRA

La guerra lampo in Polonia
1 settembre 1939: le truppe tedesche invadono la Polonia. Scoppia la seconda guerra Mondiale.
3 settembre 1939: Inghilterra e Francia dichiarano guerra alla Germania. In questa fase la Germania contava molto sia sulla neutralità sovietica, sia sul sostegno finanziario di questa, l’unica in realtà in grado di provvedere alle esigenze tedesche.
28 settembre 1939: Varsavia capitolò. La Germania aveva messo in pratica la guerra lampo grazie ai nuovissimi carri armati, ma soprattutto grazie all’aviazione, di cui la Polonia era sprovvista.

L’intervento sovietico
17 settembre 1939: l’Armata Rossa annette parte della Polonia orientale e sottomette gli stati baltici (Lettonia, Estonia e Lituania). Anche la Finlandia avrebbe dovuto cedere parte del territorio, ma il popolo finnico si oppose fortemente.

30 novembre 1939: inizia un conflitto fra Armata Russa e Finlandia che si conclude solo nella primavera dell’anno successivo con la vittoria della Russia.
14 dicembre 1939: in seguito all’attacco alla Finlandia, l’URSS viene espulsa dalla Società delle Nazioni.

La guerra in occidente nel 1940
Dopo aver occupato la Danimarca e la Norvegia, l’esercitò tedesco conquistò l’Olanda e il Belgio, necessari per arrivare a Parigi senza oltrepassare la linea Maginot, sorvegliata dai Francesi. Quest’azione ebbe successo e il 14 giugno 1940 le truppe tedesche entrano trionfalmente a Parigi.
La Francia venne dunque divisa in due zone: quella settentrionale venne posta sotto il controllo tedesco, mentre in quella meridionale venne istaurato un governo conservatore guidato dal maresciallo Pétain, ben disposto a collaborare con i nazisti.
Con questa memorabile vittoria, Hitler ottenne il massimo dei consensi, anche in quegli ambienti che gli erano ancora ostili.
19 luglio 1940: Hitler propose una pace alla Gran Bretagna, ma Winston Churchill, divenuto primo ministro, rifiutò di scendere a patti con la Germania.
Il fuhrer iniziò dunque a progettare un’invasione a danni del Regno. La “campagna Leone Marino” ebbe luogo nell’estate 1940 e fu caratterizzata da massicci bombardamenti aerei tedeschi, che non scoraggiarono l’aviazione inglese, in possesso di caccia notevolmente superiori, ma soprattutto dei radar.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email